La febbre cause e rimedi naturali

La febbre cause e rimedi naturali. La febbre è un meccanismo fisiologico di autodifesa utilizzato dal nostro corpo contro l’attacco di virus, batteri ecc. Si parla di febbre quando la temperatura corporea è superiore ai 37.2° C se misurata per via cutanea (ascellare), o superiore ai 37,5°C se misurata per via orale, e 38.0° se misurata per via rettale. Una temperatura corporea al di sopra dei valori massimi fissati può essere pericolosa, in molti casi, è possibile ricorrere a rimedi naturali per tenere la febbre sotto controllo, scopriamoli insieme…

La febbre cause e rimedi naturali

Dai rimedi della nonna, la febbre: cause e rimedi naturali 

Con l’arrivo del freddo, si fanno più violenti anche gli attacchi dei virus di stagione che, nelle scorse settimane facevano fatica a diffondersi,  portando con loro le classiche malattie da raffreddamento e facendo innalzare le temperatura corporea con la comparsa della febbre, e chi meglio delle mamme non conosce questa problematica.

Che cos’è la febbre?

La febbre è una reazione di difesa del corpo che porta ad un innalzamento della temperatura corporea al di sopra del valore considerato normale, si parla di febbre, se è superiore ai 37.2° C se misurata per via cutanea (ascellare), o superiore ai 37,5°C se misurata per via orale, e 38.0° se misurata per via rettale. Tale rialzo, in alcuni casi, può essere considerato utile, in quanto impedisce alla maggior parte dei microbi, sensibili alla temperatura e che si diffondono attraverso le vie respiratorie da un organismo all’altro, di moltiplicarsi e aiuta gli anticorpi a combatterli.

La temperatura corporea però, può variare da persona a persona e, soprattutto nei bambini qualche linee di febbre, può essere la conseguenza di sforzi fisici o permanenza in un ambiente eccessivamente riscaldato, assunzione di pasti o bevande calde, sudorazione eccessiva, sete, ecc.

In questi casi, la febbre non deve essere curata a tutti i costi, ma, deve essere lasciata agire affinché svolga il suo ruolo difensivo. La febbre, infatti è un importante meccanismo di autodifesa nei confronti di virus e batteri, messo in atto dall’organismo con 2 obiettivi principali:

1) Rendere più difficile la proliferazione batterica e virale, generalmente ottimale a circa 37°;

2) manifestare un chiaro segnale di allarme che renda evidente lo stato di malessere.

Consigli

Quando la febbre dura da più di 24 ore, ed è caratterizzata da un rialzo termico superiore 37.2° allora non è solo un fatto momentaneo (ma è da controllare), perchè diventa molto fastidiosa per il paziente soprattutto se è un bambino, e soprattutto se causa vomito o diarrea, tosse o difficoltà a respirare, mancanza di appetito o sonnolenza, tremori, ecc.

In questo caso è opportuno abbassare la temperatura anche con l’uso di farmaci e attenersi scrupolosamente a quanto indicato dal medico, pediatra, farmacista. E’ possibile comunque utilizzare alcuni accorgimenti nei casi in cui la febbre causa malessere, vomito, disidratazione o poco riposo per attenuare questi fastidi, tra questi ricordiamo:

1) Rimanere a riposo a letto

2) Bere molti liquidi e assumere cibi digeribili e nutrienti

3) Incrementare l’assunzione di vitamine, in particolare la vitamina C, attraverso i cibi (agrumi) e/o integratori specifici

4) Indossare indumenti leggeri che permettano di disperdere il calore corporeo e non fasciare o coprire eccessivamente il paziente.

5) Tenere la stanza ad una temperatura non troppo calda nè troppo fredda, se è eccessivamente riscaldata, utilizzare gli umidificatori per migliorare la qualità dell’aria

6) Praticare delle spugnature di acqua tiepida che possono aiutare a diminuire la febbre, soprattutto dopo la somministrazione del farmaco per evitare fenomeni di rimbalzo.

7) Utilizzare insieme alle cure tradizionali anche i classici rimedi della nonna come:

a) bere brodo di pollo e aglio, l’aglio ha proprietà antibatteriche, mentre il brodo di pollo aiuta a ridurre la febbre e a contrastare l’azione dei virus.

b) applicare dell’alcol sotto le ascelle e delle pezze fredde sulla testa

c) tenere in mano una manciata di gramigna

d) bere latte caldo e miele che aiuta ad abbassare la temperatura corporea

E per finire, vi ricordo che il corpo umano, possiede una grande difesa contro gli attacchi da virus e batteri che è, il sistema immunitario. Per alzare le difese immunitarie contro febbre, tosse, mal di gola, raffreddore e sintomi d’influenza possiamo utilizzare le cure naturali e omeopatiche, ma di questo parleremo nel prossimo post “Sistema immunitario consigli e rimedi naturali per rinforzarlo”

Leggi anche 

Le piante utili per curare l’apparato respiratorio

Convalescenza e influenza  consigli e rimedi

Influenza curarsi in modo naturale

Sinusite accorgimenti e rimedi naturali

Calmare la tosse con i rimedi naturali

Bronchite i rimedi naturali per curarla

Precedente I rimedi per combattere le rughe in modo naturale Successivo Rafforzare il sistema immunitario consigli e rimedi

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.