Il girasole proprietà e rimedio della nonna

Il girasole proprietà. Il girasole oltre ad essere una bellissima pianta ornamentale coltivata anche ad uso agricolo, possiede notevoli proprietà benefiche per la cura e il benessere del corpo, è utile come rimedio naturale nella cura di stati febbrili, di nevralgie, di tosse… ed è utilizzato in cosmesi come antirughe, idratante della pelle… Conosciamolo!

Il girasole proprietà e rimedio della nonna

Dai rimedi della nonna: Il girasole proprietà e rimedio della nonna

Il girasole, il cui nome scientifico è Helianthus annuus, è un fiore dal colore giallo sgargiante o  oro, che cresce rustico e spontaneo in campi incolti o ai margini delle strade sia ferrate che asfaltate. E’ conosciuto in tutto il mondo non solo per la sua bellezza ma anche perchè, è ricco di tante proprietà benefiche e  i suoi utilizzi non sono solo alimentari, il girasole è utile infatti per la produzione di oli, di sostanze medicinali, di coloranti.

Leggende

Il girasole è un fiore famoso anche per il curioso fenomeno botanico a lui legato, noto con il nome di eliotropismo, e cioè il movimento o la rotazione che ha la pianta di orientare i fiori e le foglie più giovani nella direzione del sole, fenomeno intorno al quale sono sorte diverse leggende una di queste, che ha origini mitologiche è legata al destino della ninfa Clizia abbandonata da Apollo, il dio del Sole,  a causa della principessa  Leucotoe.

Si racconta che la ninfa  gelosa del loro amore, rivela al padre di lei la loro unione, causando la morte della principessa,  e che Apollo distrutto per la morte di Leucotea non volle più vederla. Clizia con il cuore spezzato rimase per giorni seduta a terra e senza cibo, immobile a seguire con lo sguardo il percorso del carro del Sole, sperando in uno sguardo di Apollo.

Finché, un giorno consumata dal dolore, si trasformò in un fiore, il girasole appunto, le gambe in stelo, il volto in fiore, i capelli dorati in petali gialli, ma anche nella sua nuova forma,  la ninfa,  continuò a seguire i movimenti del sole.

Descrizione

Il girasole, appartiene alla famiglia delle Asteraceae, ed è originario delle Americhe e precisamente del Perù, dagli Incas era considerato  il simbolo del dio Sole e per questo veniva venerato e usato nelle celebrazioni religiose, fu introdotto in Europa  alla fine del XVI sec. Nonostante sia una pianta erbacea, può superare i tre metri d’altezza, la radice è lunga fittonante,  e vi sono inserite le radici laterali che si dipartono direttamente dal fusto a livello del terreno o appena sotto questo, il fusto è ben dimensionato, è forte e ruvido.

Il fiore (dalle dimensioni variabile dai 20 ai 50 cm di diametro) è in realtà un’infiorescenza chiamata capolino, composto da: fiori periferici (i fiori del raggio), sterili, appuntiti, comunemente chiamati petali di colore giallo e dai fiori del disco centrale di colore marrone fertili,  è da questi che poi si formerà il frutto, chiamato Achenio. Gli acheni sono molto numerosi di forma ovale e con un guscio sottile, ma duro, di colore bruno scuro nero o grigio con striscie più chiare e contengono un seme carnoso, di buon sapore e ricco di:

acido linoleico, vitamine B1, B2, B6, B12, A, D e E; minerali tra cui il ferro ed il magnesio; oligoelementi come selenio, fosforo, cobalto, manganese, zinco e rame; proteine, carboidrati e fenoli, mentre i germogli dei semi sono ricchi di ferro.

Utilizzo

Per uso terapeutico vengono utilizzate sia le cime fiorite che vengono raccolte d’estate e poi fatte essiccare al sole, sia i semi raccolti d’autunno, una volta maturi, vengono fatti essiccare in ambiente arieggiato e si conservano in vasi di vetro o in sacchetti di carta o tela.

Il girasole grazie ai principi attivi che contiene ha proprietà diuretiche, carmatiche, antinevralgiche, dietetiche,  tossifughe, febbrifughe, astringenti, emollienti, rinfrescanti ed idratanti…

E’ un valido rimedio naturale per riequilibrare il sistema nervoso, per curare la malaria, la febbre le infiammazioni della gola e polmonari, per il mal di stomaco, per facilitare la digestione, per  le infiammazioni cutanee, ed è ottimo come base per massaggi reumatici o muscolari o  per ammorbidire e rinfrescare la pelle, per creme contorni occhi, per combattere le rughe, per creme rassodanti per combattere l’invecchiamento della pelle…

Possiamo preparare infusi, impacchi, decotti ecc o utilizzare l’olio di girasole per molti rimedi casalinghi ma di questo vi parlerò nel prossimo post Il girasole i rimedi

Attenzione

Prima dell’uso verificare l’assenza di allergie alla pianta

Leggi anche

Le erbe medicinali e le preparazioni per curarsi in maniera naturale

Curarsi con le piante, la fitoterapia e i rimedi naturali

I rimedi della nonna in pillole per l’alitosi

Erbe utili per lo stress

Precedente Althea officinalis rimedi Successivo Il girasole e i rimedi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.