Crea sito

Miele varietà e uso

Miele varietà e uso. L’uso del miele da parte dell’uomo come medicina, alimento e rimedio naturale (o della nonna) è antichissimo, ne troviamo infatti tracce in varie civiltà.  Il miele e’ un prodotto assolutamente naturale, una squisitezza delle api, un alimento non solo nutriente ma ricco di proprietà benefiche per l’organismo. Proprietà, che, si differenziano tra loro a seconda del tipo o  varietà di miele utilizzato. Non ci credete? Leggete un po’!

Miele varietà e uso

Dai rimedi della nonna: Miele varietà e  uso

Nel precedente post  Miele proprietà consigli e curiositàabbiamo descritto qualche caratteristica di questo alimento, conosciuto fin dall’antichita’ e considerato non solo un alimento squisito e dolcificante naturale ma anche come fonte di giovinezza, forza, benessere e rimedio per tutti i mali  da alcuni popoli Egizi, Assiri, Greci e Romani. Il miele, grazie alle sue proprietà, è utilizzato anche oggi, non solo in cucina, ma in prodotti cosmetici come shampoo, balsami, creme e per scopi curativi (tosse, raffreddore, mal di gola ed altro). Proprietà che, si differenziano tra loro a seconda del tipo o  varietà di miele utilizzato.

Varietà di miele

Di questo prezioso prodotto, gli usi sono diversi, come diverse sono

 le varietà: in base al fiore dal quale viene generato;

il colore, che va dal giallo chiaro ad un colore ambrato o quasi nero;

le proprietà benefiche per curare i malanni.

Grazie, alle numerose sostanze che lo compongono (Leggi il post)  il miele e’ considerato utile nella prevenzione e nella cura di numerose malattie ma, le proprietà terapeutiche cambiano a seconda del polline dei fiori che lo “generano o da cui viene ricavato” e di seguito troverete un breve elenco.

Varietà miele

Esistono  molte varietà di miele ed ogni tipo possiede le proprietà del fiore da cui deriva e della zona di produzione . In questo post vi propongo un elenco delle tipologie di miele più diffuse, dell’uso e delle proprietà benefiche ad esso associate.

Miele di Agrumi: Cicatrizzante per le ulcere, antispasmodico, sedativo, contro l’insonnia e l’eccitazione nervosa. Sapore: Miele di grande intensità aromatica, tra il florale ed il fruttato, lievemente acidulo. Uso da tavola

Miele di Acacia: corroborante, lassativo, antinfiammatorio per la gola, patologie dell’apparato digerente, disintossicante del fegato, contro l’acidità di stomaco. Sapore: Molto delicato, ricorda il profumo dei fiori, vanigliato come i confetti, vellutato. Uso: da tavola e come dolcificante

Miele di corbezzolo: Antisettico, diuretico. Ottimo nella cura contro l’asma. Benefico per tutti i disturbi delle vie urinarie. Sapore decisamente amaro e caratteristico. Uso: avendo un sapore particolarmente amaro non è gradito a tutti

Miele di Arancio: cicatrizzante per le ulcere, antispasmodico, sedativo, contro l’insonnia e l’eccitazione nervosa. Sapore: aromatico gradevolmente acido. Uso: dolcificante

Miele di Castagno: favorisce la circolazione sanguigna, antispasmodico, astringente, disinfettante delle vie urinarie. Sapore: intenso e amarognolo. Uso da tavola

Miele di Girasole: antinevralgico, febbrifugo, consigliato contro il colesterolo. Sapore: molto dolce, simile all’odore, leggermente erbaceo, con una sensazione “rinfrescante”, con caratteristico aroma di polline. Uso da tavola, in pasticceria, nell’industria alimentare

Miele di erba medica: Tonificante, antinfiammatorio, per gli sportivi dopo una gara. Sapore Delicato, abbastanza neutro, a volte acidulo e leggermente piccante in gola. Uso in tavola e in pasticceria

Miele di Erica: Azione antireumatica, antianemico ricostituente. Sapore caratteristico di caramella “mou”. Uso da tavola

Miele di Eucalipto: azione antibiotica, antiasmatico. Utile per la tosse. Sapore Maltato, di cotto, aromatico persistente (effetto “mou”). Uso da tavola

Miele di Lavanda: Calmante dei centri nervosi, antispasmodico. Leggero analgesico, utile per il mal di testa e le vertigini. Sapore caratteristico, ricorda il frutto della passione o il fico maturo. Uso da tavola

Miele di lupinella: Disintossicante del fegato, proprietà sedative, antisettiche ed emollienti. Sapore Molto delicato, con leggera nota fruttata. Uso: delicato adatto a qualsiasi uso

Miele di Melata: Ricostituente per la memoria, è utile per la pelle arrossata, rinforzo i capillari. Sapore decisamente meno dolce e stucchevole dei mieli di nettare, a volte leggermente salato, di malto, di verdura cotta, di prugne secche. Uso da tavola

Miele di Melata d’Abete: antisettico polmonare e delle vie respiratorie. Sapore Meno dolce e stucchevole dei mieli di nettare, balsamico, forte, leggermente maltato, vellutato, balsamico-resinoso. Uso da tavola

Miele Millefiori: azione disintossicante del fegato. Sapore: Varia a secondo dei fiori maggiormente presenti nel territorio, dolce, Uso dolcificante

Miele di Rododendro: Ricostituente, calmante dei centri nervosi è utile contro l’artrite. Sapore delicato, con un aroma molto leggero che ricorda la marmellata di piccoli frutti selvatici. Uso da tavola

Miele di Rovo: Indicato per le infiammazioni della bocca e per le diarree infantili. Sapore: di media intensità, di frutto maturo, di confettura.

Miele di Sulla: Diuretico, corroborante. Ricco di vitamina A,B,C. Disintossicante del fegato. Ottimo regolatore dell’intestino. Sapore delicato con una gradevole nota caratteristica vegetale. Uso per il gusto delicato si presta a qualsiasi uso.

Miele di Tarassaco e Melo: diuretico, depurativo, azione benefica sui reni. Sapore persistente e di media dolcezza, simile all’odore. Uso: Come miele da tavola, per chi ne apprezza il gusto.

Miele di Tiglio: sedativo dei dolori mestruali, calmante, diuretico, digestivo. Sapore: Aroma balsamico, dal sapore dolce ma dal retrogusto amaro. Uso: Come miele da tavola.

Miele di Timo: Antisettico, calmante, febbrifugo, tonico, indicato anche per chi è debole di reni veniva usato come equilibrante del sistema nervoso, per placare l’insonnia, regolare l’intestino e aiutare la digestione; era considerato di valido aiuto per ottenere la cicatrizzazione piu’ rapida delle ferite ed era consigliato a chi avesse problemi alle vie respiratorie o disturbi cardiocircolatori. Sapore: altrettanto particolare e caratteristico quanto l’odore. Uso: Come miele da tavola.

Consigli:

Il miele è sconsigliato per coloro che hanno già nella loro dieta molti alimenti dolci ed è controindicato per le persone che hanno problemi di diabete e per tutti coloro che vogliono intraprendere una dieta ipocalorica.

Nell’acquisto, si opti per un miele che non sia stato manipolato attraverso alcun procedimento industriale e che venga confezionato cosi’ come viene prelevato dall’alveare, senza aggiunta di altri tipi di zucchero.

Leggi anche 

Curarsi con il miele: i rimedi per la salute e la bellezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.