Crea sito

I Biscotti glassati, le Scarcelle

Questi biscotti glassati chiamati “scarcelle” sono dei dolci tipici pasquali sia lucani che pugliesi molto buoni, possono assumere molte forme: pecore, colombe, cestini, cuori, ecc a seconda di ciò che la fantasia suggerisce, scopriamo  la ricetta e qualche consiglio…

I Biscotti glassati, le Scarcelle
I Biscotti glassati, le Scarcelle-Dai rimedi della nonna

Dai rimedi della nonna: I Biscotti glassati, le Scarcelle

Le scarcelle sono dolci tipici pasquali che possono avere forme diverse (pecore, colombe, cestini, cuori, ecc) e diverse varianti: con o senza uovo sodo, con ovetti di cioccolato o meno. Elementi comuni a tutti sono la pasta frolla di cui sono fatte nonché l’essere ricoperti di glassa e confettini colorati.

La ricetta di questo dolce pasquale (o biscotti ) solitamente si trasmette di generazione in generazione e per tradizione viene preparata durante la settimana Santa, a me è stata inviata da una cara amica e la mia fantasia mi ha suggerrito di prepararli così, ma sono talmente buoni che gli si può perdonare la forma, ecco la ricetta:

Ingredienti :

Per l’ impasto:

1 kg di farina, 5 uova, 300 gr di zucchero, 100 gr di olio, 20 gr di ammoniaca(o 1 bustina e mezza di lievito per dolci), 2 bustine di vanillina, latte q.b.

Per la glassa:

300 gr di zucchero molto solubile, 1 albume d’ uovo, limoncello

Per la decorazione:

confettini colorati

Preparazione:

Versate sulla spianatoia la farina a fontana ed unite le 5 uova, aggiungete l’ olio, lo zucchero, l’ammoniaca e le bustine di vanillina.

Lavorate con le mani tutti gli ingredienti per qualche minuto, poi aggiungete il latte tiepido e continuate a lavorare l’impasto fino ad ottenere una pasta non troppo dura.

Dividere l’impasto a metà, con ogni parte fare un rotolino spesso come un pollice, tagliare dei tronchetti lunghi 2 cm circa e dargli la forma di un ovale.

Mettere la pasta su una teglia rivestita da carta forno e poi in forno già caldo. Cuocere i biscotti a 180° per 10-15 minuti.Trascorso questo tempo sfornarli e lasciare che si intiepidiscano.

Preparare la glassa:

montare a neve ferma un albume d’uovo e tenerlo da parte. Porre in una pentola lo zucchero e ricoprirlo con l’ acqua, poi porlo sul fuoco a temperatura media e mescolare senza sosta fin a quando lo zucchero si scioglierà.

Togliere dal fuoco lo zucchero e metterlo in una ciotola; aggiungervi l’ albume montato a neve e continuare a mescolare, (se la glassa non si dovesse staccare aggiungere qualche goccia di limone). Dividere la glassa a metà e aggiungere in una di esse qualche goccia di limoncello

Versare con attenzione la glassa sulle scarcelle e prima che asciughi, decorarle con un po’ di confettini colorati, non immediatamente perché altrimenti il colore dei confettini si scioglierebbe e macchierebbe la glassa.

Consigli:

Una volta preparati e se non consumati subito, conservare i dolci in un barattolo o in un sacchetto per mantenerli freschi più a lungo.

Leggi anche

Pasqua i dolci e i rustici della tradizione

Le ricette della nonna con avanzi di dolci, colomba e uova di cioccolato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.