Gateau o gattò di patate in crosta

Il gateau o il gattò di patate è un piatto delizioso, di origine campana, che si può consumare sia freddo che caldo, scommetto che non lo avete mai provato in crosta, vi assicuro, che è una vera bontà. Può essere servito, come piatto unico, ma anche come antipasto o secondo piatto grazie agli ingredienti di cui è composto…

Gateau o gattò di patate in crosta

Dai rimedi della nonna: Gateau o gattò di patate in crosta

Oggi, vi propongo una variante del gateau o del gattò o pizza di patate (così  come lo definiscono le nostre nonne) in crosta, una ricetta un  pò più elaborata, ma vi assicuro, buona da leccarsi i baffi. Ecco gli ingredienti:

Ripieno:

1 kg . di patate, 4 etti di provola affumicata, 200 gr di prosciutto cotto o salame napoli, sale q.b., pepe bianco q.b. facoltativo, burro 1 noce (oppure 2 cucchiai di olio di oliva), pane grattugiato q. b, 30 gr di pecorino grattugiato, 2 uova

Pasta esterna o crosta:

200 gr di patate, 2 uova, 2 pizzichi di sale, 1 cucchiaio di zucchero, 2 cucchiai di olio, 1/2 Kg di farina che assorbe, 1 cubetto di lievito , 200 ml di latte tiepido;

Preparazione della pasta esterna o crosta:

Cuocere le patate in acqua salata  e, una volta cotte, schiacciarle con una forchetta o con lo schiacciapatate in una ciotola. Aggiungere tutti gli altri ingredienti, il lievito sciolto nel latte, l’olio, le uova, la farina, il sale e lo zucchero, amalgamare bene, fare un panetto e far riposare un ‘ora.

Preparazione gateau:

Cuocere le patate in acqua salata (vedi ricetta) e, una volta cotte, schiacciarle con una forchetta o con lo schiacciapatate in una ciotola. Unire quindi il pepe, la provola tagliata, il prosciutto cotto o salame tagliato a dadini, le uova sbattute con il pecorino, amalgamare bene il tutto.

Prendere il panetto di pasta e stenderlo, rivestire con la pasta una teglia imburrata e infarinata, versarvi dentro il composto di patate e livellarlo. Rimboccare tutti i bordi con le dita (il gateau dovrà avere la forma di una crostata) al centro spolverare con pane grattugiato e qualche fiocco di burro o olio. Infornare e far cuocere in forno gia’ caldo a circa 180 gradi per 30-40 minuti o finche’ la superficie sia ben dorata.

Consigli:
Se vi rimane la pasta della crosta, potete:
1) aggiungervi un paio di cucchiai di zucchero e formare delle frittelle e poi friggerle,
2) oppure fare delle frittelle, friggerle e portarle in tavola spolverizzandole di zucchero a velo o semolato
Se preferite il gateau o gattò semplice, basta imburrare una pirofila e cospargerla con un leggero strato di pangrattato, versarvi il composto di patate, livellare la superficie e cospargerla di pane grattugiato e qualche fiocco di burro. Infornare il gateau a 180° e cuocerlo per circa 30/40 minuti

Precedente Bocconcini di Pollo con riso e peperoni Successivo Festa di Santa Barbara Protettrice dei Vigili del Fuoco

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.