Karkadè o te d’ibisco proprietà e utilizzo

Il karkadè o tè d’ibisco è un infuso che si ricava dai petali dei fiori rossi, profumati e bellissimi dell’Ibisco. E’ una bevanda conosciuta anche come tè dell’Abissinia, ecco le proprietà e l’utilizzo

Karkadè o te d'ibisco proprietà e utilizzo
Karkadè o te d’ibisco proprietà e utilizzo-Dai rimedi della nonna

Dai rimedi della nonna: Karkadè o te d’ibisco proprietà e utilizzo

L’Hibiscus Sabdariffa, ovvero la pianta da cui si ricavano i fiori per il karkadè, necessita di un clima caldo e di un terreno sabbioso, cresce infatti, soprattutto in Africa e nelle zone caraibiche. I fiori vengono raccolti in autunno ed essiccati per qualche giorno, prima di separare i petali dal resto del fiore e confezionarli.

L’infuso di Karkade piace, per il colore rubino intenso, per il profumo fiorito e il gusto deciso, oltre alla versione rossa però esiste anche quella verde. E’ una bevanda apprezzata non solo per il gusto, ma anche perché apporta numerosi benefici all’organismo, il Karkade infatti è ricco di antiossidanti che agiscono come ritardanti naturali dell’invecchiamento cellulare: vitamina C, vitamina D, vitamina A, calcio, potassio, magnesio, antociani, flavonoidi, tannini. Oltre all’azione antiossidante, grazie ai principi attivi e mucillagini  il karkadè ha proprietà: diuretiche, lassative, depurative, digestive e anche brucia-grassi, inoltre non contiene caffeina, è privo di grassi e non contiene colesterolo.

I fiori essiccati dell’ibisco si possono acquistare nei negozi di prodotti biologici o nelle erboristerie, mentre il preparato già pronto si trova anche nei supermercati.

Bevanda dissetante e rinfrescante al Karkade

Ingredienti

una bustina di infuso per tazza o 2 cucchiaini di fiori essiccati, miele per dolcificare

Preparazione

far bollire l’acqua, aggiungere una bustina di infuso per tazza o 2 cucchiaini di fiori essiccati, lasciare in infusione 5-8 minuti, filtrare o eliminare la bustina, dolcificare a piacere con miele.
.

Attenzione

Non ci sono controindicazioni nel consumo abituale di questa bevanda, tuttavia, avendo un’azione leggermente lassativa e anti-ipertensiva, la bevanda non è consigliata a chi: soffre di pressione bassa, colite con diarrea, in gravidanza o allattamento. E consigliabile non superare le 3 tazze al giorno. Rivolgersi al proprio medico per ogni informazione che riguarda gli effetti sulla salute.

Leggi anche:

Infuso alla salvia per sgonfiare la pancia

Gli oli essenziali più comuni e utilizzata dalla A alla N

Gli oli essenziali più comuni dalla N alla Z

Gli oli essenziali per la bellezza di tutto il corpo

Cosa sono gli oli essenziali, proprietà e rimedi

Rimedi naturali contro nausea e vomito

 

 

Precedente Immagine frase la ragazza con gli occhi di sole... Successivo Immagine frase Partire è un po' morire...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.