Pasta alla genovese con cipolle di Tropea

La pasta alla genovese è un primo piatto di pasta veramente eccezionale, gli ingredienti sono: cipolle preferibilmente quella rossa di Tropea, novella o quella ramata di Montoro, in Campania e, carne esclusivamente bovina. Ecco la ricetta…

Pasta alla genovese con cipolle di Tropea
Pasta alla genovese con cipolle di Tropea

Dai rimedi della nonna: Pasta alla genovese con cipolle di Tropea

La pasta alla genovese è un piatto tipico campano a base di cipolle e carne, cotte insieme lentamente fino a formare a cottura ultimata, una crema dal colore marroncino denso che viene utilizzata per condire la pasta. La carne, tenerissima può essere servita insieme alla pasta o come secondo piatto.

Ingredienti:

320 g di pasta rigatoni, penne o ziti; 1 kg di cipolle; 800 g di carne di vitello; una carota; una costa di sedano, un bicchiere di vino bianco; pecorino, olio extravergine d’oliva, sale, pepe (facoltativo)

Preparazione:

Tritare finemente le cipolle, il sedano, le carote ed il prezzemolo. Mettere la carne in una casseruola insieme al trito di verdure, l’olio, il sale ed il pepe. Coprire e far cuocere a fuoco molto lento, rimestando di tanto in tanto.
Dopo circa 90 minuti le verdure saranno cotte, quindi alzare un po’ la fiamma per far rosolare il tutto. Aggiungete il vino a più riprese e fate sfumare. Far completare la cottura della carne, aggiungendo ogni tanto un pò d’acqua (o brodo vegetale) se necessario.

Il tutto deve cuocere almeno tre ore e bisogna controllare di tanto in tanto che carne e cipolle non si attacchino al fondo. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Condite la pasta col sugo alla genovese, aggiungete il pepe ed il pecorino e servite la pasta alla genovese spolverizzando con ulteriore pecorino

Consigli:
Se le cipolle non piacciono intere potete prima di condire la pasta, togliere la carne delicatamente e frullare il tutto, ne risulterà una crema delicatissima
Per evitare di piangere affettando le cipolle:
a) immergetela prima nell’acqua calda e poi in quella fredda.
b) Oppure tenetela per 10 minuti in freezer
Il tipo di carne più adatto per questa preparazione è il girello o lacerto, in mancanza di quello, la punta di scamone o culaccio.

Leggi anche 

Gnocchi o cavatelli al sugo di castrato

Cannelloni con radicchio e gorgonzola

Gamberoni in salsa

Crespelle al salmone

Farfalle con panna e salmone affumicato

Fegato alla Veneziana

Precedente Immagine frase Che caldo! Successivo Amido di riso o di mais per la sudamina o miliaria

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.