Pancia gonfia da alimentazione, intolleranze e stile di vita sbagliati

Pancia gonfia da alimentazione, intolleranze e stile di vita sbagliati. La “pancia gonfia” è un disturbo molto fastidioso che può rovinare la qualità della vita di una persona a causa dei suoi sintomi, addome gonfio e duro, pancia tesa, dolori, ecc. Tra le cause di questo disturbo “pienezza o di gonfiore addominale”, spesso troviamo abitudine alimentari, intolleranze e stile di vita sbagliato…

Pancia gonfia da alimentazione, intolleranze e stile di vita sbagliati
Pancia gonfia da alimentazione, intolleranze e stile di vita sbagliati

Dai rimedi della nonna: Pancia gonfia da alimentazione, intolleranze e stile di vita sbagliati

Sono tante le persone che, soffrono del gonfiore alla pancia, un disturbo estetico, che colpisce senza distinzione, persone di tutte le età e sesso, in molti casi è causato da una condizione temporanea e banale come pasti troppo abbondanti o consumati voracemente, da un aumento di peso o da fenomeni fisiologici, come la sindrome premestruale o la menopausa.

In altri casi, la pancia gonfia, è il sintomo di patologie più importanti, e che, qualcosa non va nel nostro organismo, di malattie o di disturbi dell’apparato digerente, come: appendicite, cancro al colon e all’ovaio, calcoli alla cistifellea, fibrosi cistica, gastroenterite virale/batterica, intolleranze alimentari (es. celiachia), sindrome dell’intestino irritabile ecc.

Fare attenzione, quindi, ai sintomi e rivolgersi subito al proprio medico, in caso di: diarrea persistente; dolore addominale ricorrente o persistente; sangue nelle feci o feci nere (melena); gonfiore addominale importante con vomito persistente o stipsi ostinata; presenza di sintomi generali quali perdita di peso involontaria, stanchezza ingiustificata, pallore cutaneo, inappetenza, febbricola persistente.

E’ veramente importante, quindi, riuscire a distinguere le due diverse condizioni, riconoscere gli eventuali sintomi  associati all’addome gonfio e, comprendere quale sia l’entità del gonfiore addominale, in modo da poter, intraprendere, con il proprio medico di fiducia il giusto percorso e trattamento.

Rimedi

Le cause della pancia gonfia, come abbiamo visto sono diverse, escludendo, i possibili problemi di tipo organico dovuti a patologie dell’apparato gastrointestinale o pelvico, il gonfiore addominale o la pancia gonfia, dovuti per lo più ad una alimentazione e a stili di vita sbagliata, o ad un problema fisiologico non necessitano di alcun trattamento ma, semplicemente di piccoli cambiamenti nelle nostre abitudini alimentari e di vita.

Di seguito, vi propongo alcuni accorgimenti alimentari, di vita e rimedi naturali, che possiamo seguire per fare prevenzione o che permettono di ridurre l’addome gonfio o, comunque che, aiutano ad evitare che la condizione di gonfiore peggiorino:

Alimentazione

– eliminare il consumo di alimenti fritti o ricchi di sughi ( salse tipo ketchup, salsa di pomodoro, mostarda), bevande gassate o alcoliche  (bibite zuccherate come succhi di frutta concentrati, e aromatizzate come coca cola, limonata, ecc) e la frutta a fine pasto, da utilizzare invece come spuntino

– limitare il consumo eccessivo di zuccheri raffinati (pane, pasta, pizza, dolci (cioccolato, torrone, chewing-gum, crema  ecc.) e preferire verdure cotte a quelle crude (perchè queste ultime tendono a fermentare nell’intestino )

– assumere estratti di piante che hanno la capacità di eliminare aria da stomaco e intestino come il carbone vegetale che assorbe i gas e libera lo stomaco, la tisana al finocchio, dal potere digestivo, ecc

– assumere estratti di piante che abbiano azione calmante ed anti ansia

Stile di vita

– mangiare bene: lentamente e possibilmente seduti

– camminare almeno 1 ora al giorno oppure fare attività fisica, il movimento aiuta a smaltire, migliora la circolazione e tutte le funzioni dell’organismo

– evitare il fumo.

Questi piccoli accorgimenti dovrebbero riuscire in breve tempo  a sgonfiare la pancia, se così non dovrebbe essere prendere in considerazione la predisposizione ad un’intolleranza alimentare (vi sono cibi che vengono mal tollerati dal nostro organismo e che provocano un’infiammazione persistente, di bassa intensità e che nel caso specifico causano gonfiore addominale.

L’ intolleranza alimentare è una reazione anomala del nostro organismo verso alcuni alimenti, che provoca sintomi diversi come: stanchezza, cefalea, disturbi intestinali (gonfiori, stipsi o diarrea, colite, meteorismi, ecc.), infezioni ricorrenti, dolori articolari, ecc .

Per scoprire se si è intolleranti a qualche alimento basta sottoporsi a degli appositi test, qualora il test per le intolleranze alimentari evidenziasse particolari ipersensibilità, correggere l’alimentazione, eliminando dalla dieta (per un certo periodo di tempo) quei cibi che ci causano disturbi, per reintrodurli poi gradualmente, una volta depurato l’organismo.

In questo modo, riusciremo, non solo ad eliminare il problema dell’aria addominale ma anche a recuperare la fisiologica tolleranza verso questi alimenti, senza però che si manifestino fastidiosi disturbi.

Questi piccoli accorgimenti dovrebbero riuscire in breve tempo  a sgonfiare la pancia, se così non dovesse essere, rivolgetevi al proprio medico per ulteriori accertamenti.

Leggi anche:

I rimedi naturali per la pancia gonfia

Psyllium per intestino e pancia gonfia

Clistere e salute

Dieta Fondmap per meteorismo e gonfiore addominale

Precedente Allergie da pollini prevenzione e rimedi Successivo La maschera che favorisce l'abbronzatura

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.