Le Astuzie in cucina della nonna

Le Astuzie in cucina della nonna. Non potevano certo mancare in questo blog i preziosi consigli della nonna, i suoi segreti, gli utili suggerimenti ma soprattutto le astuzie in cucina per risolvere piccoli problemi e realizzare piatti fantastici  con:  brodo, pasta, carne, pesce, patate, polenta, insalata…

Le astuzie in cucina della nonna
Le Astuzie in cucina della nonna-Dai rimedi della nonna

Dai rimedi della nonna: Le Astuzie in cucina della nonna

Astuzie in cucina nasce dall’esperienza delle nostre nonne, da sempre fonte di saggezza e dispensatrici di idee e consigli utili per risolvere i tanti inconvenienti che quotidianamente si verificano o si possono verificare

Le Astuzie in cucina della nonna Sono una raccolta  di piccoli accorgimenti o trucchetti che saranno di aiuto a grandi e a piccoli cuochi, per evitare o rimediare a piccoli errori di cottura o per utilizzare al meglio alcuni ingredienti in cucina…

Brodo

1) Se il brodo è troppo salato mettete una fetta di patata cruda, assorbirà il sale in eccesso.

a) Per preparare un brodo succulento, mettete la carne nella pentola quando l’acqua è fredda.

b) Oppure oltre ad immergere la carne nella pentola quando l’acqua è fredda, aggiungete un pizzico di bicarbonato.

Risotto

Per avere un riso gustoso con funghi  integri e più saporiti:

1) cuocete i funghi nel soffritto, fateli insaporire e poi  toglieteli prima di procedere alla cottura del riso. Aggiungeteli solo a fine cottura di quest’ultimo.

2) A fine cottura spolverizzate il riso con del prezzemolo e parmigiano grattugiato.

Pasta:

a) Per evitare che la pasta si incolli durante la cottura, basta aggiungere una punta di olio ricordando che l’acqua senza sale bolle prima di quella salata

b) Per evitare che la pasta si incolli durante la cottura e darle profumo, basta aggiungere dell’acqua dell’olio aromatizzato con basilico, aneto o rosmarino.

Insalata

1) Per profumare d’aglio l’insalata, infilatene uno o più spicchi nel forchettone che usate per mescolarla, poi eliminatelo.

2) Condite l’insalata prima con il sale e poi con l’olio prima di ogni altro ingrediente.  Girate bene l’insalata e aggiungete quindi il limone o l’aceto (bianco, rosso, balsamico o di mele).

Polenta

Se non volete che si formino grumi durante la cottura della polenta, portate l’acqua in ebollizione, quindi spegnete il fuoco. Versate la farina a pioggia, mescolate e riaccendete la fiamma sotto al paiolo.

a) La polenta più cuoce e più diventa buona

b) Mescolatela sempre nello stesso verso, fino a fine cottura.

Bistecca

Non punzecchiate la bistecca con la forchetta: questo eviterà la fuoriuscita dei succhi interni e rimarrà più morbida.

Arrosto:

Se l’arrosto è venuto troppo salato basta aggiungere una fetta di patata cruda, che assorbirà il sale in eccesso .

Lesso

Se volete un buon lesso non dovete far altro che mettere nella pentola la carne quando l’acqua è bollente.

Coniglio

Prima di cucinare il coniglio e per togliergli l’odore selvatico, tenetelo per un paio di giorni nel congelatore, in un sacchetto per alimenti tagliato a pezzi, assieme a qualche foglia di rosmarino.

Fagiano

Quando cucinate il fagiano per togliere alla carne il sapore selvatico aggiungete nel ripieno o nel condimento: alloro, ginepro e limone.

Pollo

Prima di cucinare il pollo, sfregatelo bene con il succo di limone e mettete all’interno le bucce grattugiate, questo renderà più tenera la carne.

Patate

1) Il purè resterà liscio se schiacciate le patate ben calde e lo preparate subito. Eventualmente potete riscaldarlo al momento di servirlo.

2) Per far cuocere rapidamente le patate, basterà infilare un chiodo nelle patate intere al forno, togliendolo a fine cottura.

3) Bollite le patate con la buccia: la vitamina C è tutta sotto la buccia.

4) Alcune fette di patate crude aggiunte al brodo o agli  arrosti toglieranno l’eccessiva salatura.

5) Patatine fritte croccanti:

a) Pelate delle patate di media grandezza, tagliatele in quattro parti ed immergetele per pochi minuti in acqua bollente e salata. Quindi scolatele, asciugatele con cura e solo a questo punto tuffatele nell’olio bollente.

b) Oppure, tagliatele a bastoncino e mettetele in acqua fredda e salata per un’oretta, poi asciugatele con cura e tuffatale nell’olio bollente

Pesce:

1) Prima di squamare il pesce, è bene inumidirlo nell’ aceto. Vedrete che poi si squamerà meglio.

2) Se fate il pesce lesso, ricordate che quello di mare va immerso in acqua fredda, quello di lago in acqua salata già calda.

3) Scongelate il pesce lasciandolo a bagno nel latte, questo trucchetto ne migliorerà il sapore.

Caffè

Non buttate il caffè se vi avanza, ma, versatelo  nelle vaschette del ghiaccio, otterrete cubetti speciali da usare per allungare i liquori che lo richiedono

E per finire i consigli delle amiche del gruppo Dai rimedi della nonna…

Cucinare o bollire delle carote tempo di cottura

Diana Baron Se devi saperlo a priori non ti saprei dire perché molto dipende anche dalla dimensione. Io, come per le patate e altre verdure, vado di forchetta. Quando si infilza bene son pronte. Tutto poi dipende dall’uso finale e se quindi devi frullarle/schiacciarle o magari passarle al burro e le preferisci un po’ più consistenti.

Leggi anche

Trucchetti e piccoli segreti in cucina

Congelare le zucchine crude

Come conservare succo e scorze di limoni e arance

Come conservare la frutta in estate

Come si preparano i pomodori secchi sott’olio

Conservare gli aromi in cucina con i consigli della nonna

Precedente Essiccare la frutta al sole e al calore nei rimedi della nonna Successivo Trucchetti tra i fornelli le ricette della nonna con gli avanzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.