L’aceto di mele nei rimedi della nonna

Aceto di mele. Nei precedenti post Dai rimedi della nonna abbiamo parlato dell’aceto di vino un comune condimento da cucina ottenuto dalla fermentazione del vino, che può essere utilizzato in casa, per le pulizie  e , grazie alle sue caratteristiche come rimedio per la bellezza e la salute. L’uso regolare dell’aceto ci permette di trarre benefici dalle sue proprietà ma,  il più indicato per il nostro organismo è l’aceto di mele, perchè meno acido e più digeribile…

L’aceto di mele nei rimedi della nonna

Dai rimedi della nonna: L’aceto di mele nei rimedi della nonna

L’aceto di mele  è ottenuto dal sidro o dal mosto di mela, ha un colore ambrato medio o pallido ed è ricco di alcune sostanze nutritive come minerali, vitamine, aminoacidi, enzimi, ecc che lo rendono un buon alleato per il nostro benessere. Si può utilizzare per condire verdure e pietanze, ma si può anche berlo diluito in acqua naturale

Un po’ di storia

Gli egiziani, i greci e i romani lo utilizzavano e, non solo come condimento. Sembra che, Ippocrate, precursore dell’arte medica, ne facesse uso e lo consigliasse ai suoi pazienti per numerosi disturbi. I legionari romani consumavano una bevanda rinfrescante chiamata “posca” a base di aceto di mele e acqua, che serviva anche a neutralizzare gli agenti patogeni contenuti nell’acqua. Cristoforo Colombo, nelle sentine delle sue caravelle, trasportava barili di aceto di mele, indispensabile per combattere il temutissimo scorbuto.

Composizione, proprietà e rimedi

L’aceto di mele è ricco di oligoelementi e sali minerali come potassio, calcio, fosforo, zolfo, fluoro, silicio, ferro, rame e magnesio ma contiene anche una significativa presenza di zuccheri, tannini, acidi, vitamine e pectina.

Grazie a questi elementi ha proprietà rimineralizzanti, tonificanti, astringenti, antiossidanti e riequilibranti sulla pelle, sui capelli,  protegge le pareti arteriose e venose, rimuove i prodotti di scarto, stimola il metabolismo, cura l’erpes, ecc. insomma un vero toccasana per il nostro corpo.

Di seguito alcuni fra gli usi o i rimedi più frequenti e utili

Insonnia:

Bere prima di andare a dormire un bicchiere d’acqua a cui avrete aggiunto 2 cucchiaini di aceto e 2 cucchiaini di miele.

Mal di gola e corde vocali affaticate:

a) Sciacqui o gargarismi con un cucchiaino di aceto di mele aggiunto a mezzo bicchiere d’acqua calda.

b) Per disinfiammare le parti profonde della gola, deglutite il tutto.

Gengive sanguinanti: fare dei risciacqui con un cucchiaino di aceto in un bicchiere di acqua;

Carie, tartaro, infiammazioni:

Sciacqui o gargarismi con un cucchiaino di aceto di mele aggiunto a mezzo bicchiere d’acqua.

Alito cattivo:  bere a digiuno un cucchiano d’aceto in mezzo bicchiere d’acqua e sciacquare la bocca

Capelli:

a) Lucidi, luminosi e forti: massaggiare con aceto di mele puro, sciacquare, pettinare e lasciare asciugare;

b) grassi, che si spezzano, con forfora e doppie punte: fare l’ultimo risciacquo con un litro d’acqua in cui avrete versato un bicchierino da liquore di aceto di mele;

Puntura di insetto (zanzare, api, vespe e formiche): 

a) Passare sulla pelle un batuffolo di cotone imbevuto di aceto

b) Immergere direttamente la parte nella bevanda stessa

Mal di testa ed emicrania:

Bollire in un piccolo recipiente acqua ed aceto in parti uguali,  ispirare i vapori per almeno 5 minuti.

Piedi stanchi: fare un pediluvio con acqua calda e 2 cucchiai di aceto di mele;

Scottature:

Preparate un mix a base di olio di oliva e aceto

Calli e duroni:

Applicare su callo e durone prima di coricarsi un impacco con mezza fetta di pane raffermo imbevuta di aceto di mele

Macchie brune pelle:

Sciogliete in una tazza di acqua tiepida un cucchiano di aceto di mele, imbevete un batuffolo di cotone e applicatelo sulla pelle in corrispondenza della macchia per 15 minuti circa, poi sciacquate con acqua tiepida.

Problemi digestivi

Bere un cucchiaio di aceto in un mezzo bicchiere di acqua non gassata aiuta la digestione soprattutto dopo pranzi molto abbondanti

Dimagrire:

Prendendo prima di ogni pasto un cucchiaio di aceto sotto la lingua per 1 minuto, o diluito in un bicchiere d’acqua, si ottiene un calo di peso costante perché l’aceto di mele aiuta a velocizzare il metabolismo e a bruciare grassi.

Viaggi: tenere a portata di mano una bottiglia di aceto di mele durante i viaggi nelle località tropicali, è utile per curare e prevenire eventuali infezioni intestinali assumendone un cucchiaino ogni 2-3 giorni;

Attenzione però,  come per tutti gli alimenti, un dosaggio eccessivo o troppo prolungato può risultare dannoso per la salute e in particolare per la flora batterica. Negli individui predisposti può facilitare l’insorgere di disturbi ulcerosi, gastriti, difficoltà digestive, anemie e carenze di calcio.

Leggi anche

Pulire in casa con l’aceto

 

Precedente L'aceto per la salute e il benessere Successivo Il limone proprietà e storia

Un commento su “L’aceto di mele nei rimedi della nonna

  1. LUIGI GAMBARETTO il said:

    Ciao vorrei sapere siccome in giro si trovano un sacco di post e siti che parlano bene di questo aceto di mele, però mai una firma di qualche dottore che lo consiglia, anzi l’unico medico che ho trovato scriveva che non esiste nessuno studio che certifichi che l’aceto di mele abbia tutte queste proprieta.
    Quindi se per cortesia potreste darmi qualche delucidazione in più perchè avrei le idee un pochino confuse e non vorrei che assumendolo mi facesse più male che bene , magari ai reni o al fegato.
    Poi un ultima domanda, ma questo aceto di mele non è che sia per caso anche un pò alcolico? e magari per questo motivo potrebbe anche fare male al fegato?
    Ciao e vi ringrazio per le risposte che mi darete

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.