La valeriana officinalis rimedi

La valeriana officinalis rimedi. La valeriana  officinalis è una bella pianta a fiore nota fin dall’antichità per le sue proprietà calmanti e distensive e per questo, utilizzata come rimedio naturale per i disordini del sonno o come sedativo del sistema nervoso, la troviamo in commercio come estratto in polvere o in forma liquida. Conosciamola…

La valeriana officinalis rimedi

Dai rimedi della nonna: La valeriana officinalis 

 

La Valeriana officinalis è una pianta medicinale che, grazie alle proprietà sedativo-ansiolitica, ipnoinducente e antispasmodica viscerale contenute nelle radici, nei rizomi (fusti sotterranei) e negli stoloni (fusti orizzontali) è, indicata come rimedio naturale, sia per uso esterno (oli, tisane ecc.) per alleviare ulcere e ferite, che per uso interno (decotti, tinture, capsule o compresse ecc), per un effetto calmante del sistema nervoso centrale e per i disordini del sonno.

Dalla triturazione, macerazione e disidratazione della radice della pianta si ottiene l’estratto di Valeriana, che contiene la potenza dei principi attivi più importanti delle pianta. Per conservarlo a lungo e migliorare la comodità di utilizzo l’estratto lo troviamo in oli, tisane, decotti, tinture, capsule o compresse ma anche in sciroppi, estratti secchi o liquidi.

Questi prodotti vengono utilizzati per curare parecchi disturbi come: insonnia, nervosismo, stress, ansia, eccitabilità, attacchi di panico, crisi di angoscia, tremori, crampi addominali cefalee ma anche dolori gastrointestinali come gli spasmi o la sindrome dell’intestino irritabile, sindrome premestruale, menopausa ecc

Vediamo insieme allora come preparare con la radice di Valeriana un bagno rilassante e per dormire, infusi e decotti caldi o freddi per ansia e stress, nervosismo, impacchi per piaghe e contusioni

Rimedi 

Bagno rilassante per l’insonnia (da preparare prima di coricarsi):

In 2 litri d’acqua, versate 100 g di radice di valeriana, fate bollire brevemente, spegnete, coprite con un coperchio e lasciate in infusione per 10 minuti. Filtrate e versate il decotto all’acqua calda per il bagno (circa 37 gradi). Rimanete immersi per circa 20 minuti.

Infuso per ansia e stress:

Versate 10 grammi di radice di valeriana in 200 gr di acqua a temperatura ambiente, lasciate macerare per 6-8 ore. Filtrare e bevete a bicchierini durante il giorno

Decotto rilassante:

Versare 10 gr di radice di valeriana in mezzo litro d’acqua e far bollire per 10 minuti. Filtrare e bere all’occorrenza.

Impacchi per cicatrizzare Piaghe, ferite e contusioni

Preparate un decotto facendo bollire per qualche minuto in un litro di acqua 80 gr. di valeriana. Fltrare il liquido quando sarà diventato tiepido, bagnare una garza e fare degli impacchi sulle parti malate.

Infuso Insonnia

Per usufruire dell’azione antispasmodica e sedative, di questa pianta bere l’infuso di valeriana la sera prima di andare a dormire occorrente: 1 cucchiaio raso di radice di valeriana e 1 tazza d’acqua. Versare la valeriana nell’acqua bollente, spegnere il fuoco, coprire e lasciare in infusione per 10 minuti. Filtrare l’infuso e berlo

Naturalmente della valeriana, se non amate o avete tempo di preparare le tisane o i decotti potete utilizzare anche le tinture, gli oli o le capsule, prodotti che trovate in farmacia e in erboristeria,  per l’uso basta seguire le indicazioni riportate sulle confezione.

ATTENZIONE

La valeriana non deve essere assunta:

insieme ad altri farmaci che deprimono il sistema nervoso centrale come sedativi e antistaminici;

con alcolici;

prima o dopo un’operazione;

prima della guida o prima di utlizzare strumenti meccanici.

è sconsigliato assumerla per più di tre/quattro settimane;

alte dosi possono causare: mal di testa, nausea, vomito, vertigini, offuscamento della vista.

Si sconsiglia l’impiego di medicinali a base di radice di valeriana nei bambini al di sotto dei 12 anni

Si consiglia di consultare sempre il proprio medico

Leggi anche

Maschera di bellezza viso le ricette fai da te

Come si prepara la tisana alle erbe, trucchi, segreti di una bevanda e antico rimedio naturale

Gli oli essenziali più comuni e utilizzata dalla A alla N

Gli oli essenziali più comuni dalla N alla Z

Precedente Le proprietà della Valeriana Officinalis Successivo La calendula officinalis proprietà

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.