Crea sito

La scelta del pediatra

La scelta del pediatra, per i genitori ma anche per il bambino è un punto di riferimento sicuro e affidabile. Ogni bambino, sin dalla nascita, deve avere il suo pediatra, per poter accedere a tutti i servizi e prestazioni garantiti dal Servizio sanitario nazionale compresi nei Livelli essenziali di assistenza. Ecco alcuni consigli per le mamme e i papà…

“I figli si partoriscono ogni giorno”. Alda Merini

La scelta del pediatra
La scelta del pediatra

Dai rimedi della nonna: La scelta del pediatra

Il pediatra è il medico che si prenderà cura prestando assistenza diretta, qualificata e globale sulla salute del bambino da 0 fino ai 14 anni, (i bambini da 0 a 6 anni devono obbligatoriamente essere seguiti da un pediatra, mentre a partire dal 6° anno i genitori possono decidere se passare al medico di medicina generale) consigliandoci sull’alimentazione, sull’igiene e la cura del bebè e prestando le cure necessarie affinchè, il bambino cresca sano e forte.

L’iscrizione al servizio sanitario nazionale garantisce l’assistenza pediatrica e può essere effettuata da uno dei due genitori, basta recarsi presso gli uffici della ASL di residenza del piccolo con i seguenti documenti:

-Certificato di nascita del bambino o autocertificazione firmata da uno dei due genitori;

-Codice fiscale del genitore;

-codice fiscale del bambino.

Prima di scegliere è bene raccogliere delle informazioni sui possibili candidati, tra conoscenti, amici, ginecologo, medico di famiglia ecc. Quando avrete raccolto una rosa di nominativi, verificate i loro orari esposti negli elenchi alle Asl, se ricevono su appuntamento e quale è la loro disponibilità per le visite a domicilio. Le risposte che otterrete vi consentiranno di operare una prima selezione.

A questo punto basta scegliere il pediatra tra quelli iscritti negli elenchi appositi lì esposti, e l’impiegato addetto vi consegnerà un tesserino con il quale il nuovo nato entrerà a far parte degli assistiti del Sistema Sanitario.
Il pediatra scelto dagli elenchi della ASL, (come per il medico di famiglia) può essere cambiato in qualsiasi momento. Le visite entro l’anno di vita del bambino avvengono mensilmente e poi man mano che cresce diminuiranno fino a farne una o due all’anno.

Il pediatra assicura le seguenti prestazioni:
visite mediche ambulatoriali e domiciliari;
prescrizione di visite specialistiche, esami e terapie di varia natura;
prescrizione di farmaci;
proposte di ricovero ordinario ospedaliero ovvero in cliniche private convenzionate;
richiesta terapie infermieristiche;
cicli di cure termali;
certificazioni varie, tra queste: certificati di malattia (per chiedere l’astensione dal lavoro del genitore);
certificati di idoneità sportiva nell’ambito scolastico, a seguito di richiesta scritta della scuola;
certificati, obbligatori per legge, per la riammissione a scuola o al nido per malattie infettive

Leggi anche 

Il cambio del pannolino

Come crescere due gemelli

Neonati la prima visita dal pediatra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.