Crea sito

La festa di S. Stefano

La festa di S. Stefano. La festa di Santo Stefano, diacono e primo martire cristiano, si celebra subito dopo il Natale e cioè il 26 dicembre, ecco un po’ di storia e qualche curiosità …

 La festa di S. Stefano
La festa di S. Stefano

Dai rimedi della nonna: La festa di S. Stefano

Santo Stefano è il primo martire cristiano, morì lapidato nel 33 o 34 d.C, In lui si realizza in modo esemplare la figura del martire come imitatore di Cristo; egli contempla la gloria del Risorto, ne proclama la divinità, gli affida il suo spirito, perdona i suoi uccisori.

Ebreo di nascita, è venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa ortodossa, venne lapidato per false accuse, simili a quelle rivolte contro Gesù stesso e, come il Maestro, morì perdonando i suoi uccisori

La celebrazione liturgica di S. Stefano è stata da sempre fissata al 26 dicembre, subito dopo il Natale, perché nei giorni seguenti alla manifestazione del Figlio di Dio, furono posti i “comites Christi”, cioè, i più vicini nel suo percorso terreno e primi a renderne testimonianza con il martirio. “

Così il 26 dicembre si festeggia s. Stefano primo martire della cristianità, il 27 s. Giovanni Evangelista, il prediletto da Gesù, autore del Vangelo dell’amore, poi il 28 i ss. Innocenti, bambini uccisi da Erode con la speranza di eliminare anche il Bambino di Betlemme; secoli addietro anche la celebrazione di s. Pietro e s. Paolo apostoli, capitava nella settimana dopo il Natale, ma venne poi trasferita al 29 giugno.

Egli fu il primo dei sette diaconi scelti dalla comunità cristiana perché aiutassero gli apostoli nel ministero della fede ed è detto anche “Protomartire”, perché fu il primo discepolo di Cristo a versare il suo sangue per Lui.

Curiosità

Il nome Stefano viene dal greco e significa corona, incoronato

Il giorno di S. Stefano è festeggiato pure in Austria, Germania, Irlanda, Danimarca, Catalogna, Croazia e Romania.

Oggi in Italia vi sono ben 14 Comuni che portano il suo nome;

nell’arte è stato sempre raffigurato indossando la ‘dalmatica’ la veste liturgica dei diaconi;

suo attributo sono le pietre della lapidazione, per questo è invocato contro il mal di pietra, cioè i calcoli ed è il patrono dei tagliapietre e muratori.

Emblema: Palma, Pietre.

Buon S Stefano!

Leggi anche

Curiosità e storia del presepe

I simboli del Natale tra curiosità e leggende

Tradizioni e origini dell’albero di Natale

La vera storia di Babbo Natale

Festa di S Barbara protettrice dei vigili del fuoco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.