La Cura delle piante da malattie e parassiti

La Cura delle piante da malattie e parassiti. Le piante di appartamento, di giardino o sul terrazzo nonostante tutte le nostre attenzione o cure possono ammalarsi o essere attaccati da parassiti, ecco i nostri consigli o rimedi naturali per prenderci cura di loro…

La Cura delle piante da malattie e parassiti più comuni
La Cura delle piante da malattie e parassiti più comuni-Dai rimedi della nonna

Dai rimedi della nonna: La Cura delle piante da malattie e parassiti più comuni

Le malattie che possono colpire le piante del nostro giardino o terrazzo sono diverse così come le cause. Possono essere provocate da insetti e parassiti, ma anche da una cattiva cura delle piante o dalle condizioni climatiche. Per riconoscere se le nostre piante sono in salute, basta guardare le foglie: se ingialliscono o si raggrinzano vuol dire che la pianta ha qualcosa che non va. Scopriamo quali sono i sintomi più comuni delle malattie delle piante e i rimedi naturali da utilizzare per curarle.

In questa mini guida vi propongo qualche piccolo consiglio o rimedio naturale per curare le piante  del giardino o terrazzo. Affinchè le nostre piante crescano sane e abbiano una buona fioritura, bisogna far attenzione  agli insetti, ai parassiti, ma anche alla cattiva cura, troppa acqua, o al contrario  troppo poca e alle condizioni climatiche esposizione scorretta, pratiche sbagliate che possono far ammalare le nostre piante.Tra le malattie e i nemici delle piante più temuti troviamo: gli afidi, le cimici, il marciume, il colpo di calore, la cocciniglia, la presenza di bruchi, la mosca bianca e l’oidio. In caso, troviate foglie mangiate o opache, margini e punte delle foglie secche, formiche sui fusti, foglie appiccicose, parassiti di vario genere o ragnetto rosso, utilizziamo dei semplici rimedi naturali per proteggerle, ecco come

Foglie opache

Se le foglie delle vostre piante sono opache, lucidatele con ovatta imbevuta di una soluzione di acqua (1/3) + latte intero (2/3) oppure pulitele con un panno e un po’ di glicerina;

Foglie mangiate

Se trovate le foglie mangiate dagli animaletti mettete vicino ad ogni pianta una ciotola riempita di birra I gasteropodi ne saranno attratti e non sopravviveranno;

Foglie secche

Se le foglie diventano secche vaporizzatele una volta al giorno con acqua possibilmente non calcarea;

Fusti o foglie appiccicose

Se trovate i fusti o le foglie delle vostre piante preferite appiccicose provate a ripulirle con una soluzione al 50 per cento di alcool denaturato e acqua. Ripetendo il trattamento dopo 10 dieci giorni, ma ricordate di non vaporizzare con alcool puro la pianta;

Parassiti di vario genere

1) Se infilate uno spicchio d’aglio nel terreno terrete lontani dalle vostre piante parassiti di ogni tipo;

2) Macerato di Aglio: tritare circa un etto di aglio  finemente e miscelare  a 10 litri d’acqua. Lasciar macerare per circa tre giorni, poi irrorare con questa miscela la pianta e il terreno sottostante evitando le ore più calde.

3) Olio bianco minerale è un olio raffinato a cui sono stati tolte molte sostanze tossiche, si utilizza diluito in acqua,  attenendosi alle istruzioni presenti sulla confezione. Questo prodotto si usa nel frutteto, sugli arbusti sempreverdi e sulle siepi, basta vaporizzarlo direttamente sul fogliame e sui rami quando le piante sono in assoluto riposo vegetativo, oppure dopo la fioritura sempre in orari freschi della giornata.

4).Sapone di marsiglia sciolto in acqua: Vaporizzare con uno spruzzino su tutta la pianta una miscela composta da un litro di acqua e circa 20 cc di sapone di Marsiglia

5) Macerato di Assenzio, contro afidi, formiche, ragnetto rosso, tripidi, tortricide, bruchi, cavolaie: può essere utilizzata sia come infuso che come macerato, le dosi consigliate sono di 300 grammi di pianta fresca o 30 di pianta essiccata per ogni 10 litri di acqua. Lasciare macerare per circa 6 giorni la pianta in acqua mescolando una volta al giorno. Da spruzzare direttamente sulle piante contro gli afidi nel periodo che va dalla primavera alla fine dell’estate.

Cocciniglia

Alcol 90°: con un batuffolo di cotone imbevuto nell’alcol rimuovete uno a uno tutti i parassiti visibili. Dopodiché, prendete uno spruzzino pieno d’acqua e lavate la pianta.

oppure nebulizzate la pianta con dell’acqua in cui avrete fatto sciogliere del sapone di marsiglia.

Mal bianco (oidio, nebbia o albugine), e ruggine:

1) prevenzione: spruzzare sulle piante a scadenza mensile una miscela composta da 1 parte di latte magro e 2 di acqua;

oppure da un cucchiaio di bicarbonato in un litro d’acqua.

2) cura: zolfo in polvere

3) Decotto di equiseto: si prepara facendo bollire 30 grammi di equiseto in 1 litro d’acqua. Contro la ruggine va spruzzato con regolarità.

4) Infuso di ortica: versate 5 litri di acqua bollente su 500 gr di foglie di ortica e lasciate riposare per almeno 24 ore.  Spruzzate sulla pianta con regolarità.

5) infuso di  aglio: tritate tre teste di aglio e fatele bollire in 10 litri di acqua. Versate l’infuso freddo direttamente nel terreno della pianta attaccata dalla ruggine.

Ticchiolature di macchia nera:

potete ricorrere ad una miscela fatta di solfato di rame mista a calce idrata, spruzzare sulle foglie più colpite circa una volta al mese.

Fastidiosi moscerini

Preparate una soluzione con 300 g di acqua e qualche goccia di sapone per i piatti, che vaporizzerete sulle foglie, ogni qualvolta vi accorgete della presenza di questi animaletti, spariranno immediatamente;

Ragnetto rosso

Se vi accorgete della presenza del ragnetto rosso sulle vostre piante, lasciate in infusione per una notte nell’acqua una decina di cicche di sigarette. Filtrate e vaporizzate le foglie ed i fusti delle piante con l’acqua alla nicotina.

E per finire i consigli delle amiche del gruppo Dai rimedi della nonna… sulla Cocciniglia:

Marianna Marino Io al mio ho fatto una cura con l’olio minerale ed è sparito tutto
Tania Ceccarelli Prova con l’olio di neem è naturale e puoi mangiare i tuoi limoni tranquillamente. .. ma come tutte le cose naturali ci devi mettere pazienza e perseveranza
Lara Moro Ciao Marianna Marino scusa la mia ignoranza ma l’olio minerale dove si trova,perché io ho lo stesso problema ciao grazie.
Tania Ceccarelli Forse non lo sapete ma l’olio minerale proviene dal petrolio
Patrizia Bonzi In un programma ho visto usare il cotone imbevuto di alcol per pulire tutte le foglie

Ruggine rose
Nicoletta Faustini Io ho tolto le foglie malate poi siccome avevano anche i pidocchi ho dato prima del verderame e dopo qualche giorno un prodotto x pudocchi x piante fiorite e alberi da frutto…..sono guarite

 Pidocchi di fiori e piante

Silvana Letizia Con le rose io spruzzo acqua e alcool oppure sapone marsiglia sciolto in acqua x la salvia non so prova;
Oppure 99% acqua e 1% olio essenziale di cannella

Mirka Pagano Metti in un secchio d’acqua l’ortica e lasciala macerare per 15 giorni. Spruzza l’acqua ottenuta.Va bene anche per gli ortaggi ma attenzione, elimina il parassita non le uova quindi è da ripetere ogni 10 giorni

Coccinella Carina Alina io uso sapone di Marsiglia…. Funziona

Myriam Prandini mia mamma usa acqua e sale ..

Stefania Case con acqua e sapone di Marsiglia ho risolto i problemi dei pidocchi alla mia salvia.

Francesca Feltrin Piretro che è naturale

Raffaella Sala Prova una soluzione Con acqua e sapone. Di Marsiglia

Pidocchi su rose

Anna Fraccaro Se fumi i hai amici che fumano, recupera un po’di mozziconi e mettili a macerare nell’acqua finché questa non diventa marrone. A questo punto filtra acqua in uno spruzzino e ogni sera inonda le piante
Anonima Io o usato a bollire del aglio dopo che si è raffreddato lo messo nel spruzzo. . E l’ho spruzzato la sera.. a funzionato
Anonima Uo metto uno spicchio di aglio nel terreno oppure coi ciccji di sigarette
Chantal Paganetto A me avevano detto sapone di Marsiglia, sciolto e spruzzato direttamente sui pidocchi
Anonima Io faccio bollire dell’acqua con spicchi di aglio . Poi quando é fredda la metto in uno spezzino e la do in una giornata di bel sole caldo .Con 1 volta non le ho più fino all’ anno successivo . É parecchi anni che lo faccio conta . Poi ho il cane e non é x niente velenoso

Leggi anche

Consigli, trucchi e rimedi per curare le piante in casa

Piante mangia inquinamento, rimedio naturale per la salute

Precedente Curare l’influenza con il vin brulè, il rimedio della nonna Successivo Curare i piedi