Crea sito

Calabria feste e sagre popolari

Calabria feste e sagre popolari. La  Calabria è una regione dell’Italia meridionale, ricca  di bellezze naturali, mare e montagna, ma anche di storia, di tradizioni, di cultura e di folclore. Venite con me,  in alcuni paesi e città, di questa regione italiana meravigliosa bagnata da due mari per scoprire le  feste e le sagre popolari più belle, quelle in cui l’evento storico o religioso le ha portate ad essere famosi anche fuori confine. 

Immagine sagre e feste calabria

Dai rimedi della nonna: Sagre e feste popolari in Calabria

In questo post Sagre e feste popolari della Calabria scoprirete alcune delle più belle manifestazioni legate ai prodotti della terra, alla cultura e alla musica popolare, alla fede e ai lavori artigianali della regione. “La Calabria sembra essere stata creata da un Dio capriccioso che, dopo aver creato diversi mondi, si è divertito a mescolarli insieme. Guido Piovene.”

Il 17 gennaio ad Amendolara (Cosenza), festa di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali, con la celebrazione della Messa e la benedizione delle bestie. Durante la messa vengono messi all’asta dei doni offerti dai fedeli al Santo.

Il 20 gennaio a Cropani (Cosenza), San Sebastiano patrono del paese in suo onore una solenne processione. Il giorno dei festeggiamenti è preceduto da un solenne triduo, la Banda cittadina al canto dei primi vespri passa per le vie del paese ad annunciare la festa.

Il 27 gennaio a Castrovillari (Cosenza), San Giuliano, festa popolare, durante la quale donne del paese, abbigliate in costume tradizionale, offrono ai passanti ed all’uscita dalla messa, le Vecchiaredde, frittelle salate e dolci, tipiche della tradizione locale.

Il 3 febbraio a Cassano allo Ionio, (Cosenza), Festa di San Biagio. Durante la messa, in suo onore la benedizione della gola, evento miracoloso a lui legato.

Il 12 Febbraio a Cosenza, la Madonna del Pilerio, patrona della città che liberò Cosenza da una devastante epidemia di peste

Nel mese di febbraio a Civita (Cosenza), Serenata di San Valentino concerti, mostre, rappresentazioni di commedie, serenate, in lingua albanese o legate alla tradizione e alla cultura arbëreshë.

Il Venerdì Santo, a Catanzaro, La Naca, una procecessione che affonda le sue radici nel lontano Seicento. Il corteo attraversa le vie e le piazze del centro storico di Catanzaro con la Naca ( La Naca è una sorta di culla in cui viene deposta la statua del Cristo morto, dopo essere stato crocifisso. )La Naca e la statua dell’Addolorata vengono portate in processione tra preghiere e musiche solenni.

Il Venerdì Santo, a Cassano allo Ionio (Cosenza), la Processione dei misteri che prende il via alle nove di mattina per concludersi alle sette del mattino seguente.

Il Sabato Santo a Caulonia (Reggio Calabria), Processione del Sabato Santo, dopo una settimana di intensa preghiera, il sabato santo, per le vie cittadine si snoda una singolarissima processione, detta Caracolo, a cui partecipano le due arciconfraternite, quella dell’Immacolata e quella del Rosario.

A Pasqua a Bagnara Calabra (Reggio Calabria) e Vibo Valentia, L’Affruntata, rappresentazione a carattere religioso. Una processione particolare del Cristo Risorto che s’incontra con la Madonna. La manifestazione si svolge per le strade e nelle piazze dei comuni.

La prima settimana di maggio a Paola (Cosenza), Festa di San Francesco di Paola, tre giorni di celebrazioni religiose Nel corso dei festeggiamenti: l’accensione della lampada, l’illuminazione delle strade, la Banda musicale che suonerà per le Vie della Città, le processioni, il luna park e i fuochi d’artificio

Il 3 maggio a Troppa (Vibo Valentia), Sagra del cammello, in cui viene rievocata un’antica vittoria dei tropeani sui saraceni assalitori, il cui comandante venne fatto sfilare su un cammello e poi condannato al rogo con gli altri pirati.

L’ 11 luglio a Cetraro (Cosenza), Festa patronale di San Benedetto abate, la statua del Santo è portata in processione fino in mare e poi immersa in acqua al fine di avere una buona pesca

La metà di luglio a Morano Calabro (Cosenza), Festa della bandiera, una vera e propria rappresentazione teatrale, che coinvolge gli angoli di tutto il paese, si richiama alla fine del seicento. Due cortei distinti, quello del Feudatario e del Mastrogiurato, percorrono l’intricato dedalo di viuzze del centro storico.

La metà di luglio a Scalea (Cosenza), Festa della Madonna del Carmine, caratteristica è la processione con La cinta, una sorta di trofeo costituito da candele e oggetti di uso comune, offerto per ringraziamento.

Il 16 luglio a Bagnara Calabra (Reggio Calabria), festa di Maria del Monte Carmelo in processione per le vie del paese viene portata la miracolosa statua della vergine del Carmelo, in alcuni tratti addirittura di corsa

Fine luglio inizio Agosto a Bagnara Calabra (Reggio Calabria), Sagra del pesce spada

A metà agosto a Palmi (Reggio Calabria) la Sfilata dei Giganti, Mata e Grifone, sono due alti fantocci di cartapesta che rappresentano le origini calabresi di Palmi, compaiono il giorno di ferragosto quando con le loro “danze” girano per le vie della città al suono incessante dei tamburi.

Ad agosto a Palmi, La Varia in onore della Madonna della Sacra Lettera, patrona e protettrice della città. I festeggiamenti culminano col trasporto della Varia gigantesca macchina votiva che rappresenta l’ascesa della Madonna al cielo in anima e corpo dopo la morte terrena, (una costruzione alta 16 metri, nella cui sommità siede l’ “animella”, bambina di 10 anni che rappresenta la Vergine Maria.)

La seconda settimana di agosto a Squillace (Catanzaro), il Palio del Principato manifestazione in costume medievale

A metà agosto a Roccella Jonica (Reggio Calabria), Sagra della melanzana.

Il 16 agosto a Palmi (Reggio Calabria), Festa patronale di San Rocco, dedicata al santo invocato contro le epidemie e come protettore degli invalidi
Primo fine settimana di agosto a Stilo (Reggio Calabria) il Palio di Ribusa suggestiva manifestazione in un’atmosfera medioevale

Ad inizio settembre a Diamante (Cosenza) Il Festival del Peperoncino.

Il Secondo sabato di settembre a Reggio di Calabria, Festa della Madonna della Consolazione, l’effigie della Madonna viene condotta in processione dal santuario alla cattedrale della città.

Ultima domenica di ottobre a Mammola (Reggio Calabria ) Festa del Fungo

Nella prime settimane di novembre a Davoli (Catanzaro) la Sagra della Castagna

Nella prime settimane di novembre a Savelli (Crotone) la Sagra della Castagna

Leggi anche

 Sagre e feste popolari nelle Marche

Sagre  e feste popolari in Lombardia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.