Crea sito

25 Aprile Festa della Liberazione

25 Aprile Festa della Liberazione. Il 25 Aprile si celebra la Festa della Liberazione, un anniversario importante per il nostro Paese perché ricorda la liberazione dell’Italia da una dittatura che l’opprimeva quella di Mussolini, alleato di Hitler e dal nazi-fascismo…

25 Aprile Festa della Liberazione
25 Aprile Festa della Liberazione-Dai rimedi della nonna

Dai rimedi della nonna: 25 Aprile la Festa della Liberazione

Il 25 Aprile si celebra la Festa della Liberazione del nostro Paese dalla dittatura  di Mussolini, alleato di Hitler e dal nazi-fascismo, liberazione avvenuta nel 1945, da parte di partigiani, popolazioni civili e militari che per questo subirono atroci torture, esecuzioni, stupri e morte…

Ricordiamo cosa accadeva allora…

Il 10 luglio del 1943 gli Alleati sbarcavano in Sicilia al comando del generale George Patton. La prima ad essere conquistata fu Pantelleria, le forze anglo-americane liberarono l’intera isola, giungendo a Messina il 17 agosto.

Il 3 settembre sbarcava in Calabria l’ottava armata inglese di Montgomery , sei giorni dopo gli americani al comando del generale Clark prendevano terra a Salerno.

Il 1° ottobre venne liberata Napoli, ma la linea Gustav, all’altezza di Montecassino, bloccò l’avanzata alleata fino alla primavera del ‘44. A giugno l’avanzata alleata liberò Roma, ma fu fermata di nuovo dal secondo poderoso baluardo difensivo tedesco, la linea Gotica.

La linea Gotica cadde nella primavera del ‘45 e la Toscana fu libera, da questo momento le truppe alleate irrompono nel Nord Italia. Il 21 aprile le truppe del generale Alexander entrano a Bologna, nei giorni successivi gli Alleati raggiungono Milano, Genova, Venezia.

E trovano le città già liberate dalle truppe partigiane del Comitato di Liberazione Nazionale. Nelle città la popolazione insorge contro le truppe d’occupazione nazista e contro i fiancheggiatori fascisti.

I tedeschi sono in rotta verso i valichi alpini e a Dongo, sul lago di Como, Mussolini viene catturato dai partigiani, insieme alla sua amante Claretta Petracci. Venne imprigionato e giustiziato il 28 aprile a Giulino di Mezzegra e successivamente il suo cadavere esposto a testa in giù, accanto a quelli della Petacci e di altri gerarchi, in piazzale Loreto a Milano.

Riflessioni…

In tutta Italia, questa giornata rappresenta, non solo la festa della libertà ma anche quella della democrazia che, possiamo festeggiare grazie al sacrificio di uomini e donne (la rivolta armata partigiana e popolare), che hanno dato la loro vita per garantire i diritti di cui oggi, godiamo!

Leggi anche

4 novembre Festa delle Forze Armate e dell’Unità nazionale

Giornata internazionale o Festa delle donne

1° maggio festa dei Lavoratori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.