Yogurt alla soia

Yogurt alla soia. Nel precedente post, abbiamo visto come preparare lo yogurt in casa, utilizzando il latte vaccino, oggi invece utilizzeremo un latte vegetale, quello di soia, che è più ricco di proteine, meno grasso e senza lattosio, adatto all’alimentazione di tutti, soprattutto di quelle persone che, per un sistema intestinale estremamente sensibile, manifestano intolleranza a tutti i tipi di yogurt. Di seguito troverete la ricetta per realizzare in casa, uno yogurt denso e compatto e qualche informazione e curiosità sul latte di soia.

Yogurt alla soia
Yogurt alla soia

Dai rimedi della nonna: Ricetta yogurt alla soia

Lo yogurt è un alimento sano, genuino, buono e fa bene alla salute, perchè è ricco di batteri buoni, e se si è intolleranti alle proteine del latte vaccino o al lattosio, possiamo utilizzare gli yogurt preparati con latti delattosati, come il latte di soia, ma prima di parlarvi della ricetta,  ecco qualche informazione e piccola curiosità sul latte di soia

Latte di soia

Lo yogurt alla soia, anche se preparato con lo stesso ceppo batterico di fermento, il Lactobacillus bulgaricus e lo Streptococcus thermophilus, utilizzato per produrre lo yogurt con latte vaccino, ha caratteristiche nutrizionali differenti, in comune con quello di mucca infatti ha solo il colore. Il latte di soia viene ottenuto dalla macerazione di una notte dei semi di soia gialla (un legume molto diffuso in Asia ) in una quantità di acqua pari a circa sei volte il loro peso, non contiene: lattosio, colesterolo, grassi animali, glutine, il suo sapore può risultare sgradevole, ma in commercio lo troviamo anche aromatizzato. Il latte di soia è ricco di proteine vegetali, di fibre, di carboidrati, di grassi polinsaturi, compresi omega-3 (mentre quelli saturi sono molto ridotti), di Vitamine (A, B, E) e di minerali: tra questi il ferro, di Estrogeni vegetali e di un particolare tipo di Fitoestrogeni, denominati “Isoflavoni” (simili nella loro struttura agli estrogeni nel corpo umano), sostanze che hanno un’efficace azione protettiva nei confronti dell’osteoporosi e delle malattie cardiovascolari e grazie alla loro proprietà estrogeno-simili, sono molto utili nel climaterio e nella menopausa

Storia e curiosità

La soia è un legume molto diffuso in Asia, originario della Cina, fu scoperto da Liu An della Dinastia Han nel 164 a.C., il suo consumo si estese più tardi anche in Giappone, in India, in Indocina, ecc. A questo alimento sono legate diverse leggende,  in Cina si racconta che il dio della coltivazione Hou Tsi, creò la soia e la pose su una collina dove potesse vivere per sempre, lontano dagli occhi dell’uomo. Un giorno vicino a quella collina, alcuni mercanti furono assaliti da banditi e per salvarsi la vita, si rifugiarono proprio fra quelle piantine e li rimasero nascosti per molti giorni e quando la fame si fece insopportabile, si guardarono intorno e si cibarono dei semi di quelle piantine calmando i morsi della fame. Quando il pericolo dei banditi si fu allontanato definitivamente, scesero dalla collina e fecero conoscere a tutti i semi di soia

In Giappone invece si racconta che Uke Mochi, la dea  del cibo sposata con Inari, il dio del riso, un giorno ricevette la visita  del dio della luna Tsuki-yomi, fratello della dea del sole Amaterasu. Nel tentativo di essere oltremodo cortese ed ospitale, Uke Mochi vomitò grandi quantità di pesce, alghe e riso bollito per il banchetto in  onore dell’ospite. Tsuki-yomi fu così disgustato dal modo in cui venne servito il cibo che la uccise. Mandrie di bestiame e cavalli si precipitarono fuori dalla testa di Uke Mochi, mentre riso, miglio e fagioli rossi si riversarono fuori dai suoi occhi, dalle orecchie e dal naso. Dal suo sesso  germogliò  il grano, dal suo retto germogliarono i fagioli di soia  e dal suo corpo  crebbe un  albero di gelso, brulicante di bachi da seta.

Ricetta Yogurt con il latte di soia

Per preparare lo yogurt alla soia gli ingredienti sono latte di soia e fermenti lattici vivi o uno yogurt alla soia che contenga fermenti lattici vivi

Ingredienti

1 vasetto di circa 125 ml di yogurt di soia al naturale (l’importante è che, lo yogurt sia neutro, senza aromi o frutta in pezzetti) a temperatura ambiente e che contenga dei fermenti vivi-attivi oppure fermenti lattici del ceppo lactobacillus bulgaricus e streptococcus thermophilus acquistabili in farmacia; 1 litro di latte di soia non zuccherato a temperatura ambiente;

Preparazione

Amalgamare entrambi gli ingredienti in una ciotola, possiamo utilizzare per far questo, una frusta in modo che non ci siano grumi oppure aggiungere direttamente al latte di soia i fermenti stemperati prima, in un poco di latte di soia. Distribuire il composto ottenuto in un recipiente di vetro o ceramica preferibilmente munito di coperchio e adatto per essere infornato. Riscaldare il forno ad una temperatura di 40-45°C., poi spegnerlo, lasciando accesa solamente la lampadina e inserirvi il recipiente, che lasceremo riposare all’interno del forno per tutta la notte. Al mattino, lo yogurt è pronto da mangiare, trasferirlo in barattoli di vetro da conservare in frigorifero.

Yogurtiera

Se invece avete a disposizione una yogurtiera:
Scaldate il latte senza bisogna di farlo arrivare a bollore, quando sarà tiepido (ma non caldo), aggiungete lo yogurt di soia e mescolate bene. Versate il composto nel bicchiere o nei vasetti della yogurtiera, coprite e lasciare in funzione per 12 ore circa.
Si conserva in frigo per 4-5 giorni.

Consigli

La consistenza dello yogurt preparato potrà variare a seconda delle marche di latte e di yogurt utilizzate.
Lo yogurt preparato in casa si conserva in frigorifero fino a una settimana.
E’ importante che ogni volta ne teniate da parte un barattolino in modo da poter ripetere il procedimento per preparare un altro litro di yogurt.
Lo yogurt di soia casalingo può essere dolcificato a piacere ed arricchito con frutta fresca o secca, cereali o scaglie di cioccolato

Come per tutte le cose anche per il latte di soia vale la regola di non abusarne nel consumo

Leggi anche

Lo yogurt

Come fare lo yogurt con la yogurtiera

Alimenti e consigli in menopausa

Kefir di latte

Calorie e dieta

Sale rosa dell’Himalaya

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Maschera per capelli idratante e lucidante all'amido di mais e miele Successivo Immagine frase Lacrime di una donna

Lascia un commento

*