Vitamina C proprietà e alimenti che la contengono

La vitamina C o acido ascorbico, oltre ad essere un ottimo antiossidante apporta notevoli benefici al nostro organismo, in particolare, permette il corretto funzionamento del sistema immunitario e la sintesi di collagene nell’organismo. La vitamina C viene sintetizzata da molte piante e animali a partire dal glucosio, ma, nell’uomo, questo, non avviene per un difetto genetico (carenza della L-gulono-g-lattone ossidasi), per questo motivo, è necessario ingerire una cospicua quantità di vitamina C quotidianamente attraverso alcuni alimenti….

Vitamina C proprietà e alimenti che la contengono
Vitamina C proprietà e alimenti che la contengono

Dai rimedi della nonna: Vitamina C (o acido ascorbico) proprietà e alimenti che la contengono

La vitamina C, conosciuta anche come acido ascorbico, è un composto idrosolubile simile al glucosio, indispensabile per il benessere del nostro corpo e della nostra mente. Il nostro organismo per un difetto genetico non la produce, pertanto siamo costretti ad assumere la vitamina C  per via orale con integratori o alimenti vegetali. Secondo i principi della medicina ufficiale, unalimentazione varia ed equilibrata ricca in frutta e verdure, è in grado di fornire questa sostanza nutritiva necessaria al buon funzionamento dell’organismo.

Un po’ di Storia

La carenza di vitamina C provoca lo scorbuto,  una malattia conosciuta fin dall’antichità, citata anche nell’antico testamento, nei papiri egizi e nelle opere di Plinio. Nel XVI secolo, era una malattia di cui soffrivano in particolare i marinai e le truppe militari, impegnati in lunghissimi ed estenuanti viaggi, non potendo cibarsi di frutta e verdura. Il primo contributo scientifico scritto, in riguardo allo scorbuto e ad alcuni deficit alimentari, fu scritto nel 1742 ad opera di un  medico inglese James Lind,  in seguito ad un esperimento effettuato su alcuni membri dell’equipaggio, guariti dallo scorbuto, ai quali era stato somministrato del succo di limone (notoriamente ricco di vitamina C). Ma, fu nel 1928 che la sostanza venne isolata e identificata come principio antiscorbuto ad opera di Albert Szent-Gyorgyi.

Proprietà

La vitamina C o acido ascorbico è una vitamina solubile in acqua e in alcool ma si ossida immediatamente a contatto con metalli, alcali, luce ed ossigeno, viene accumulata nell’organismo umano soprattutto nel fegato e nelle ghiandole surrenali. Oltre a prevenire lo scorbuto ha altre importanti funzioni nell’organismo, tra cui:

previene le emorragie capillari; è un potente antiossidante quindi rallenta l’invecchiamento dell’organismo e l’azione distruttiva dei radicali liberi;
è in grado di aumentare l’efficacia della vitamine E;
è attiva nella produzione di anticorpi e rafforza la funzione dei fagociti, aumentando la resistenza dell’organismo;
favorisce l’attivazione dell’acido folico in acido tetraidrofolico;
favorisce l’assorbimento del ferro e di altri minerali (zinco, calcio, magnesio ecc.);
riduce la tossicità di alcuni minerali come nickel, piombo, vanadio, cadmio e selenio;
ha un’azione preventiva nella cancerogenesi da nitrosamine;
protegge dall’inquinamento e da molte sostanze tossiche (nicotina, benzoato ecc.).
è necessaria per la formazione, la protezione e la stabilizzazione del collagene, che è la principale proteina dell’organismo, indispensabile per la produzione del tessuto connettivo (pelle, vasi, ossa), per la riparazione dei tessuti e per mantenere sani i capillari, le gengive, i denti, ecc.

Dove si trova

Le fonti alimentari della vitamina C sono soprattutto frutta e verdura, in particolare gli agrumi come le arance ma, si trova anche nel tarassaco, nell’ortica, nei ravanelli, nella lattuga, nelle patate, nei broccoli, negli spinaci, nelle bietole, nei cavolini di Bruxelles, negli asparagi , nelle fave, nel pomodoro, nelle fragole, nelle ciliegie, nei peperoni verdi, nel ribes nero, nella papaia, nei kiwi e nell’ananas.

Fabbisogno giornaliero

Il fabbisogno giornaliero di vitamina C raccomandato dal Consiglio Nazionale di Ricerca (Usa) per l’adulto sano è di 60 mg. Il  fabbisogno varia secondo le differenze di peso, metabolismo, attività fisica, malattie, età, stress e ansia, le infezioni, le ferite, le operazioni chirurgiche, le ustioni e la stanchezza ne aumentano il fabbisogno nell’organismo.

Attenzione

Evitare i prodotti a base di vitamina C se si è sensibili o allergici a uno dei loro ingredienti.

L’eccesso di vitamina C può causare calcoli ai reni e aumentare il ferro in circolo nell’organismo

Leggi anche 

Rafforzare il sistema immunitario rimedi e consigli

Un bicchiere di acqua e limone per il benessere e la salute

Pompelmo proprietà e controindicazioni

La dieta e gli integratori naturali per dire addio alla stanchezza primaverile

Quello che i media non vi dicono: Gli avevano dato un mese. Dopo 7 anni, è vivo grazie al LIMONE. Perché ci nascondono i suoi benefici?

Cibi afrodisiaci naturali utili all’amore

Stanchezza estiva consigli e rimedi per superarla

Semi di chia proprietà e rimedi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Immagine frase Se un piatto o un bicchiere cadono... Successivo Immagine frase Non è vero che....

Lascia un commento

*