Menta proprietà e rimedi naturali

Menta proprietà e rimedi naturali. La menta è una pianta erbacea perenne, molto aromatica, originaria dell’Europa, ma coltivata in tutto il mondo, le cui proprietà sono note fin dai tempi degli egizi e degli antichi romani che la adoperavano prevalentemente in cucina. Oggi, la menta, per le sue proprietà  viene utilizzata dall’industria farmaceutica  come aromatizzante di collutori, dentifrici, nei detergenti per l’igiene intima, ma anche in caramelle, chewing gum, tisane, ecc, e viene consigliata come rimedio naturale  in caso di cattiva digestione, nausea, diarrea, raffreddore, influenza, acne, mal di denti, emicrania, irsutismo…

Menta proprietà e rimedi naturali

Dai rimedi della nonna: Menta proprietà e rimedi naturali

La menta è una fra le piante aromatiche più rinfrescanti e profumata, utilizzata sia in campo culinario che cosmetico e per le sue proprietà, viene consigliata anche come rimedio naturale per alcuni problemi di salute

La menta è una pianta erbacea perenne, appartenente alla famiglia delle Labiate (Lamiaceae), e al genere Mentha, dal caratteristico gusto pungente e piccante. L’aspetto della pianta dipende dalla varietà specifiche (sono all’incirca 600 specie), in genere è, un’erba alta da qualche cm a circa 70 cm, con steli eretti e radici rizomatose che si espandono notevolmente nel suolo.

Le foglie sono opposte, semplici, lanceolate e ricoperte di una leggera peluria di colore verde brillante. I fiori sono raccolti in cime terminali, coniche, che fioriscono a partire dal basso verso l’alto. I singoli fiori, simpetali e irregolari, sono piccoli, di colore bianco, rosa o viola ; la corolla, parzialmente fusa in un tubo, si apre in due labbra, la superiore con un solo lobo, l’inferiore con 3 lobi disuguali. La fioritura avviene in piena estate e prosegue fino all’autunno. Il frutto è una capsula che contiene da 1 a 4 semi.

Esistono vari generi di menta, i più conosciuti sono: la mentha spicata, la mentha piperita e la mentuccia. La parte utilizzata di questa pianta sono la sommità e le foglie, da cui si ricava l’olio essenziale (un liquido di colore che va dal giallo al verde chiaro ed emana un intenso profumo ) ma si può anche utilizzare fresca (per aromatizzare e decorare primi e secondi piatti) oppure secca, per poi ricavarne tisane o infusi

Proprietà e principi

Nella menta sono contenuti diversi principi attivi tra questi mentolo, vitamina C, potassio, calcio, magnesio, fosforo e ferro, acqua, fibre, proteine, rame, manganese, sodio, vitamine (del gruppo A, B, C e D), polifenoli e aminoacidi (arginina, acido aspartico, acido gluttamico, alanina, leucina, glicina, prolina, serina e valina).

Per via di tutti questi principi attivi ad essa vengono attribuite diverse proprietà: spasmolitiche (soprattutto a livello della muscolatura liscia dell’apparato digerente e respiratorio, carminative e coleretiche; decongestionanti e balsamiche (fluidifica le secrezioni dell’apparato respiratorio); rinfrescanti, analgesiche, antipruriginose ed antisettiche (per uso esterno)

Indicazioni terapeutiche

La menta è indicata per: Disturbi digestivi, coliche (spasmodico), crampi digestivi, alito cattivo, dolori gastro-intestinali, nausea e vomito, gas intestinali, tosse, sindromi influenzali, bronchiti, affaticamento generale, insonnia, mal di testa, mal di denti, alito cattivo, acne, disturbi epatici e digestivi, irsutismo, scottature e punture di insetti.

Utilizzo 

A seconda del disturbo, possiamo utilizzare il decotto, l’infuso o l’olio essenziale.

La menta sotto forma di tisana è consigliata per le sue proprietà digestive e tonificanti, per rilassare la muscolatura dell’intestino, per favorire la digestione, ma anche per contrastare il mal di gola bloccando sul nascere la formazione dei microbi.

L’infuso di menta ha effetti dissetanti, rinfrescanti e calmanti è ottimo per effettuare lavaggi decongestionanti del viso, per combattere la pelle grassa per pruriti, infiammazioni della cute basta applicare compresse imbevute di infuso sulle zone interessate. E secondo alcune ricerche condotto dalla Suleyman Demirel Uneversity di Isparta (in Turchia) bere due tazze di te’ alla menta al giorno potrebbe aiutare le donne ad eliminare la peluria, diffusione dovuta a livelli troppo alti di ormoni androgeni (maschili), come testosterone e androstenedione, dal corpo: viso, petto e in corrispondenza dello stomaco,  perchè, l’assunzione di te’ alla menta ne ridurrebbe la quantita’.

Ecco come si prepara:

Lasciare in infusione per 10 minuti, 5 grammi di foglie secche di Menta Spicata Liabiatae in 250 ml di acqua bollente, coprire la tazza, per non disperdere le proprietà facilmente volatili della pianta. Da bere 2 volte al giorno, è sconsigliato l’utilizzo di zucchero raffinato, per quanto riguarda l’assunzione, del te alla meta vi sono delle discordanze sul periodo

Assunzione

Per quanto riguarda il periodo di assunzione del te alla menta, bisogna dire che vi sono alcune discordanze, l’unica cosa certa è che la bevanda per tale scopo, va assunta durante la fase follicolare del proprio ciclo. La fase follicolare dura circa 14 giorni ed ha inizio con il primo giorno delle mestruazioni:

a) secondo alcune fonti quindi, la tisana andrebbe assunta durante questi 14 giorni a partire dal primo giorno delle mestruazioni.

b) invece secondo altre bisognerebbe assumerla per 5 giorni, sempre durante la fase follicolare.

Il decotto di menta invece è consigliato in caso di problemi digestivi, grazie alla capacità della menta di stimolare la produzione di succhi gastrici, ed è valido aiuto contro la nausea ed il vomito, sia in gravidanza che durante viaggi.

L’olio essenziale alla menta può essere utilizzato per massaggi energizzanti, per rinfrescare la pelle, per curare il cattivo odore dei piedi e per dei bagni tonificanti, è opportuno non applicarlo direttamente sulla pelle, avendo cura di usare poche gocce di essenza per volta.

Attenzione
Prima di intraprendere qualsiasi cura è sempre consigliabile consultare il proprio medico o un esperto in erboristeria per non incappare in effetti indesiderati;
L’assunzione di menta inoltre è sconsigliata alle persone con problemi di ulcera e di gastrite in quanto aumenta la secrezione di succhi gastrici;
L’olio essenziale, usato in dosi errate, può determinare effetti simili a certe sostanze stupefacenti in grado di provocare stati di agitazione e convulsivi con conseguenti depressioni.

Leggi anche:

I rimedi naturali per la pancia gonfia

Le proprietà delle spezie per la salute

Erbe utili per lo stress

Conservare gli aromi in cucina con i consigli della nonna

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Immagine frase Un giorno... Successivo Immagine frase Buona giornata

Lascia un commento

*