Le cause e i rimedi per i capelli bianchi

Le cause e i rimedi per i capelli bianchi. I capelli diventano bianchi quando i follicoli smettono di produrre la melanina, solitamente l’ingrigimento dei capelli inizia intorno ai 30 anni per gli uomini ed intorno ai 35 anni per le donne, in media verso i 50 anni la metà della testa diviene canuta, ma, sono sempre di più, i giovani che lamentano dei capelli bianchi o grigi già a 25 anni, in questi casi può essere il segnale che qualcosa non va nel nostro organismo. Scopriamo le cause e i rimedi da adottare per prevenire la comparsa dei capelli bianchi…

Le cause e i rimedi per i capelli bianchi
Le cause e i rimedi per i capelli bianchi

Dai rimedi della nonna: Le cause e i rimedi per i capelli bianchi

I capelli bianchi sono un problema estetico non gradito, sia dagli uomini che dalle donne e, non è detto che crescano solo per vecchiaia o eredità genetica, perchè possono comparire a qualsiasi età, sono sempre di più, infatti, i giovani che lamentano questo problema e, una volta comparsi ci costringono a trovare delle soluzioni momentanee per camuffare il problema, come ricorrere alle tinture, che spesso non fanno che peggiorare la situazione.

Cause

Perche i capelli diventano bianchi

Il colore dei capelli è determinato dai “pigmenti di melanina”, lo stesso pigmento scuro che ci fa abbronzare ed è identico in tutti i colori dei capelli, ciò che cambia è solo la quantità di melanina presente (la quantità di melanina è legata alle caratteristiche della razza a cui si appartiene, ma anche all’età e a fattori ereditari, più melanina capelli scuri; meno melanina capelli castani o biondi).

I pigmenti di melanina sono prodotti da cellule specializzate che si chiamano melanociti situate alle radici dei capelli. Anche i melanociti però invecchiano e questo processo d’invecchiamento riduce la capacità di produrre la melanina e i capelli cominciano a diventare sempre più grigi, fin quando i melanociti muoiono tutti e i capelli diventano bianchi.

Quindi i capelli diventano bianchi quando i follicoli smettono di produrre la melanina, capacità che diminuisce gradatamente con l’avanzare dell’età, ma anche, a causa del deterioramento delle funzioni delle cellule del bulbo del capello che pigmentano il capello stesso, per varie ragioni:

stile di vita sbagliati: stress improvvisi o prolungati (l’uso improprio di colorazioni chimiche per i capelli; stress psicologici dovuti a paura, ansia, tensione ecc;) fumo di sigaretta, sedentarietà, utilizzo di droghe;

alimentazione sbagliata, carente di sali minerali o vitamine fondamentali per la pigmentazione del capello;

patologie: malattie della tiroide, vitiligo, sinusite, anemia, stipsi cronica e cefalea cronica.

Prevenzione

Per ritardare la prematura comparsa dei capelli bianchi, basta fare un po’ di prevenzione prendendosi cura di se stessi e dei propri capelli, tra i rimedi più efficaci proposti da più specialisti vi sono:

Praticare:

1) un’alimentazione corretta: I capelli sono composti per il 65-95% da cheratina (proteina) e per la restante parte da acqua, grassi, oligoelementi e pigmenti, per assicurarne il buono stato di salute bisogna arricchire la propria alimentazione con:

Integratori vitaminici del complesso B, soprattutto la B12 (cobalamina) e la B8 (biotina), ideali per la formazione della melanina nei capelli;

di Vitamina E ideale per ritardare l’invecchiamento dei capelli presente negli oli vegetali, come quello di semi di girasole, di oliva o di germe di grano, nella frutta secca, soprattutto noci, nocciole, mandorle e pistacchi, nell’avocado, nel latte di mucca, sia intero che parzialmente scremato e nei derivati: yogurt, grana, provolone, ricotta, mozzarella di bufala;

di Tè verde, fondamentale per le sue proprietà antiossidanti;

di acido para-aminobenzoico (PABA) presente nel fegato, nel lievito, nel germe di grano e nelle melasse;

di zinco che blocca la progressione del grigio dei capelli, presente in alimenti come: pesce, carne rossa, cereali, legumi, frutta secca e semi (semi di girasole e semi di zucca ecc),nelle ostriche, nel lievito, nel latte, nei funghi, nel cacao, nelle noci, nel tuorlo d’uovo.

2) Un’adeguata igiene dei capelli e del cuoio capelluto:

a) Stare attenti all’INCI quando acquistate un prodotto. utilizzare per i capelli un balsamo all’olio di cocco e al limone che aiuta a minimizzare i primi capelli bianchi e a prevenire l’insorgerne di nuovi;

b) Limitare l’uso di piastra ed arricciacapelli.

3) Prevenire lo stress (Secondo studi recenti, uno stato di stress eccessivo o prolungato nel tempo può condurre facilmente alla perdita di cellule staminali, alla base dei follicoli piliferi.)

4) Dormire a sufficienza;

5) Essere positivi;

6) Fare attività all’aperto.

Attenzione

Quando si vedono i primi capelli bianchi la tentazione di strapparli è forte ma si rischia di peggiorare la situazione, perché strappare un capello bianco potrebbe moltiplicare i follicoli che ne potrebbero poi produrre altri; poiché i follicoli piliferi sono riuniti in gruppetti, le cosiddette unità follicolari, è possibile che tra quelli della stessa unità vi sia una sorta di comunicazione delle informazioni che possono creare danni ai melanociti, ovvero le cellule che producono i pigmenti che colorano i capelli.

Leggi anche 

Riflessi per capelli luminosi, rimedi e consigli

Le maschere di bellezza per nutrire e ristrutturare i capelli

Capelli stressati fragili e con doppie punte

Trucchi e rimedi per protegger i capelli dal sole e dal mare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Cannelloni con radicchio e gorgonzola Successivo I rimedi naturali per le smagliature

Lascia un commento

*