La curcuma proprietà e utilizzo

La curcuma è una spezia che non dovrebbe mancare mai sulla nostra tavola, non solo perchè dona un tocco originale e un sapore intenso ai nostri piatti ma perchè il suo consumo apporta molti benefici al nostro organismo grazie alla curcumina, un potente antiossidante, che gli conferisce, oltre al  bellissimo color giallo, virtù antinfiammatorie, immunostimolanti e ipocolesterolemizzanti …scopriamola!

 La curcuma proprietà e utilizzoDai rimedi della nonna: La curcuma proprietà e utilizzo

La curcuma è una spezia nota anche con il nome di “zafferano delle indie”
e si ricava dal rizoma di una una una pianta erbacea perenne, la Curcuma Longa, appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, comprendente un totale di circa 80 specie, parente dello zenzero. La Curcuma Longa, nasce spontanea in Asia meridionale e in regioni a clima tropicali, raggiunge un altezza massima di 1 metro circa, ha foglie grandi e lunghe sino a 45 cm. con picciolo allungato. I fiori sono grandi, raccolti in pseudo inflorescenze di colore bianco che ospitano fiori gialli. La radice è un grosso rizoma cilindrico, ramificato, di colore giallo o arancione, fortemente aromatico. E’ utilizzata come spezia in cucina, come integratore, come colorante alimentare, per stoffe  e carta, in cosmesi come antirughe, rassodante, antiforfora o protettivo solare, ecc . Si può comprare nelle erboristerie, nei negozi etnici, negli alimentari specializzati oppure sul web. Ricordate solo, di conservarlo in un vasetto di vetro a chiusura ermetica e non trasparente, dal momento che la luce potrebbe danneggiare le proprietà di questa spezia.

La curcuma contiene:

proteine, fibre, minerali (calcio, sodio, potassio, fosforo, magnesio, ferro, zinco, selenio, manganese e rame), vitamine (B1, B2, B3, B6, vitamina C, vitamina E, K e J) zuccheri (saccarosio, destrosio e fruttosio), curcumina ( un pigmento  naturale della pianta di colore giallo-arancio acceso adoperata in tintoria e in chimica dalle molte proprietà) e molti altri componenti.

Proprietà e benefici

La Curcuma ha molteplici proprietà, fra queste: antiossidanti, antinfiammatorie, antitumorali, coleretiche, cicatrizzanti, digestive, antidepressive, antibatteriche, antidolorifiche, disintossicanti.

L’assunzione giornaliera di curcuma apporta benefici a tutto il nostro corpo:

Aiuta la digestione e mantiene attivo il metabolismo;  Ha effetti antidolorifici e antinfiammatori; Aiuta a disintossicare fegato e intestino; Rafforza il sistema immunitario; Previene le infezioni batteriche; favorisce la regolarità intestinale;  Aiuta a prevenire e a contrastare i tumori; Riduce significativamente i rischi di malattie cardiovascolari, Contribuisce al corretto funzionamento delle attività cerebrali e del sistema nervoso; Aiuta a contrastare colesterolo e zuccheri nel sangue; ha effetto anti-infiammatorio sulla cute e la lucida; sulla pelle elimina acne, rughe, eczema, ecc.

Come assumere la curcuma

La curcuma viene venduta: fresca radice (rizoma), in polvere, in estratti (estratti alcolici tintura madre), estratti oleosi (oli essenziali) estratti acquosi (tisane), sotto forma di compresse o capsule pronte all’uso.

La Curcuma si può assumere in forme differenti:

Rizoma fresco: per mantenere al meglio le proprietà di questa spezia è bene utilizzarla a crudo, oppure aggiungerla agli alimenti solo a fine cottura (consumare circa 1,5-3 g di radice ogni giorno);

Polvere: La dose giornaliera consigliata di curcuma in polvere ammonta a due cucchiaini da caffè (un cucchiaino di curcuma contiene circa 2 calorie), potete assumerla come spezia a fine cottura dei cibi, ma anche per insaporire salse, yogurt,  formaggi freschi, latte e tisane.  Per facilitarne l’assorbimento e per potenziare la sua efficacia potete abbinarla anche al tè verde, al pepe nero e all’olio d’oliva;

Olio di curcuma: se non vi piace utilizzare la curcuma in polvere è possibile realizzare un semplicissimo olio che si può sostituire a quello tradizionale per preparare salse, condire l’insalata o verdure ma anche pasta, riso ecc.ma di questo parleremo nel prossimo post Rimedi con la curcuma

Tintura madre di curcuma. aggiungere 2-3 gocce di tintura madre nel tè, latte,  tisane, zuppe o in qualunque altra sostanza liquida .

Compresse, capsule, ecc le modalità d’uso sono riportate sulla confezione.

Attenzione 

Evitare l’assunzione di curcuma in caso si soffre di:

Calcoli alla colecisti; Calcoli biliari , Problematiche alle vie biliari; Occlusione delle vie biliari; Problemi alla cistifellea; Problemi di coagulazione del sangue  (salvo diversa indicazione di medico, omeopata e/o naturopata che avrà valutato la situazione nello specifico). E’ sconsigliata invece in gravidanza, in allattamento e nei bambini sotto i 2 anni di età.

Leggi anche

Le proprietà delle spezie per la salute

Conservare gli aromi in cucina con i consigli della nonna

Erbe utili per lo stress

Ansia nervosismo e panico i rimedi naturali

Consigli per dimagrire e perdere peso, trucchi, regole e rimedi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

*