La borsite rimedi e consigli

La borsite rimedi e consigli. La borsite è un infiammazione che colpisce i piccoli cuscinetti che, si trovano tra le ossa e i tendini o muscoli, in prossimità delle articolazioni, ovvero le borse. La funzione di queste borse, è quella di rendere fluido il movimento ed ammortizzare la parte interessata. Il riposo è il primo trattamento per aiutare la zona colpita o infiammata a guarire, ma se questo non bastasse, alcuni rimedi naturali possono contribuire ad alleviare il dolore, a curare la condizione e prevenire le infiammazioni ricorrenti….

La borsite rimedi e consigli

Dai rimedi della nonna: La borsite rimedi e consigli

La borsite è una condizione infiammatoria che interessa una o più borse, le sacche piene di liquido che proteggono le articolazioni e anche altre parti anatomiche ( ossa e tendini, diversi piani tendinei, fasciali o muscolari). La loro funzione è quella di rendere fluido il movimento ed ammortizzare la parte interessata.

Che cos’è la borsite?

Quando si verifica la borsite, il liquido sieroso (liquido sinoviale) all’interno delle borse si infiamma, il movimento del tendine sovrastante diviene difficile e doloroso, tale movimento associato a quello muscolare inoltre aggrava l’infiammazione, creando un circolo vizioso difficile da curare.

Cause

La borsite si verifica con maggior frequenza in quelle articolazioni che si muovono molto ed in modo ripetitivo, ma possono verificarsi anche con l’assunzione di posizioni scorrette, o per la presenza di malattie come la gotta, l’artrite reumatoide, l’osteoartrite, le malattie della tiroide e il diabete .Alcuni fattori possono aumentare il rischio, tra questi, l’età, un lavoro o un hobby che richiede movimento ripetitivo o pressione su particolari punti. Le zone colpite con maggior frequenza dalla borsite sono le spalle, i gomiti, il bacino; ma l’infiammazione può anche presentarsi nel ginocchio, nel tallone, alla base dell’alluce.

Sintomi

A seconda del giunto interessato, le persone possono avere sintomi diversi. Alcuni segni e sintomi più comuni includono: dolore, amplificato dal movimento o dalla pressione; arrossamento e gonfiore; rigidità, difficoltà nell’utilizzo delle articolazioni.

Rimedi e consigli

Il riposo, è il primo trattamento per aiutare la zona colpita o infiammata a guarire, infatti, nella maggior parte dei casi il dolore scompare da solo entro una settimana o due di riposo. Ma, se questo non bastasse, alcuni rimedi naturali possono contribuire ad alleviare il dolore, curare la condizione e prevenire le infiammazioni ricorrenti tra questi, gli impacchi freddi e/o l’alternanza di compresse calde e fredde sulle zone da trattare, massaggi ed infine erbe e ingredienti naturali. Ma prima di passare ai rimedi ecco alcuni consigli:
Stare a riposo per un paio di giorni per un recupero rapido;
Includere nella dieta alimenti anti-infiammatori, per alleviare il dolore e ridurre l’infiammazione;
Mangiare cibi ricchi di vitamina C, la vitamina C è un nutriente ottimo per prevenire e guarire le lesioni articolari;
Tenere alta l’articolazione con un piccolo cuscino durante il sonno;
Mantenere un peso sano per evitare stress sulle articolazioni;
Eseguire esercizi di rafforzamento per mantenere articolazioni e muscoli sani;
Prima di praticare attività faticose, riscaldatevi e fate stretching, per proteggere le articolazioni da un infortunio;
Evitare di applicare qualsiasi tipo di pressione sull’articolazione interessata;
di stare seduti o in piedi per periodi prolungati di tempo (fare delle pause frequenti e camminate)
Utilizzare gli Impacchi: Nella prima fase della malattia, quella acuta, sono utili applicazioni fredde di ghiaccio che riducono il dolore e rafforzano il tono muscolare, passata la fase acuta, l’applicazione di impacchi caldi aiuta il recupero della mobilità delle articolazioni, l’aggiunta di sostanze vegetali rende ancora più efficace l’azione del calore.

Impacchi freddi

Il freddo aiuta: a ridurre il gonfiore iniziale, il dolore per intorpidimento della zona interessata e contribuisce a ridurre l’infiammazione, di solito sono più efficaci se usati entro 24 a 48 ore dall’inizio della borsite. Possono essere fatti con la borsa del ghiaccio, con le mattonelle o tavolette ghiaccio, basta avvolgere l’uno o l’altro in un asciugamano sottile o in un semplice panno e messo a contatto con la parte da trattare per circa 15 minuti. Ripetere un paio di volte al giorno fino a sollievo ma attenzione, non applicare la borsa o la mattonella ghiaccio direttamente sulla pelle in quanto può causare congelamento, evitare anche, il contatto con ferite chirurgiche,
piaghe, ferite aperte.

Impacchi caldi

Gli impacchi caldi aiutano a migliorare il flusso di sangue, a ridurre la rigidità e a combattere l’infiammazione, basta inumidire un panno sottile con acqua calda (non bollente) oppure una bottiglia di acqua calda o una piastra elettrica, e applicarlo sulla zona interessata da 15 a 20 minuti. Ripetere un paio di volte al giorno.

Massaggio

Il massaggio, migliora la circolazione, riduce il gonfiore, la rigidità e aiuta a rilassarsi, può essere praticato da solo o da mani esperte. Scaldare un po’ di olio di oliva, noce di cocco, sesamo o olio di senape e applicare sulla zona colpita, massaggiando con una leggera pressione per 10 minuti. Mettere un asciugamano caldo sulla zona interessata. Ripetete un paio di volte al giorno fino a quando la condizione migliora.
Evitare il massaggio se la causa della borsite è un’infezione.

Zenzero

Massaggiare la zona interessata con olio di zenzero un paio di volte al giorno oppure preparate un tè allo zenzero, dolcificare con miele e bere 2 o 3 volte al giorno.

Aceto di mele

Immergete un asciugamano nell’aceto di mele non filtrato e utilizzatelo per avvolgere la zona interessata per diverse ore al giorno oppure mescolare 1 cucchiaio di aceto di mele e un po’ di miele in un bicchiere d’acqua e bevetelo due volte al giorno per un paio di giorni.

Olio di ricino

Mettete sull’articolazione interessata un tessuto impregnato in olio di ricino  e coprite con una pellicola trasparente. Quindi coprite con un panno o tenuto in  caldo con asciugamani caldi. L’Olio di ricino può anche essere riscaldato prima dell’applicazione per un effetto più morbido.

Pepe di cayenna e aceto di sidro di mele

Far bollire un cucchiaio di pepe di cayenna in due tazze di aceto di sidro di mele per 10 minuti circa e utilizzare il liquido per un impacco caldo.

Attenzione

Se il problema persiste o se i sintomi peggiorano, rivolgetevi subito a un medico.

Leggi anche 

Cavolo nero rimedio naturale per i dolori alle ginocchia 

I rimedi della nonna per la sciatica

Curare il torcicollo con i consigli e i rimedi della nonna

L’aceto per la salute e il benessere

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente I rimedi naturali per la pressione alta Successivo Amido di mais

Lascia un commento

*