I Rimedi per la pressione bassa

Sta arrivando l’estate e con lei il caldo, chi soffre di pressione bassa, avverte più frequentemente giramenti di testa, senso di affaticamento, tachicardia, sudorazione, ecc. Sintomi, che, però, possono essere evitati utilizzando alcuni rimedi naturali, che vanno dalle buone abitudini a tavola e di vita, alle erbe e piante officinali con principi attivi ad azione tonica, stimolante e rimineralizzante, scopriamone di più.

Pressione bassa i rimedi

Dai rimedi della nonna: Pressione bassa i rimedi

La pressione bassa è un disturbo piuttosto diffuso, frequentemente associato a stanchezza generalizzata, capogiri, sudorazione, ecc., ma, può essere alleviato con i rimedi naturali, ecco alcuni consigli.

Pressione bassa

La pressione è la forza che il sangue pompato dal cuore esercita contro le pareti delle arterie, si definisce bassa quando i valori della massima non superano i 90-100 mmHG, e quelli della minima restano intorno ai 50 mmHG, può variare nel corso della giornata, con il caldo, in situazioni di eccitazione o nervosismo, durante l’attività fisica, ecc

La pressione bassa o “ipotensione” di solito, è un disturbo molto meno preoccupante della pressione alta, che in alcuni casi necessita di cure farmacologiche, ma a volte, i suoi i sintomi possono risultare invalidanti soprattutto nel periodo estivo, con l’afa, più le temperature salgono più la pressione si abbassa, causando stanchezza cronica, sudorazione, debolezza muscolare, mal di testa, annebbiamento della vista, sonnolenza, ronzii alle orecchie, e nei casi più gravi vertigini, svenimento, shock, disturbi che possono aggravarsi oppure manifestarsi anche in soggetti che, in condizioni normali, in genere non ne sono affetti.

Perchè succede?

L’organismo è estremamente sensibile ai cambi di pressione, speciali cellule che si trovano nelle arterie sono in grado di avvertire se la pressione aumenta o diminuisce e possono indurre l’organismo a riportarla alla normalità, quando questo non accade, oppure l’organismo non agisce abbastanza rapidamente si manifesta la pressione bassa, una sorta di reazione di difesa dell’organismo all’aumento della temperatura.

La pressione bassa è un disturbo che può colpire qualsiasi persona, indipendentemente dalla sua età, anche se certe fasce e determinate categorie risultano maggiormente interessate ( ad esempio in gravidanza, in chi ha problemi di cuore, endocrini, perdite di sangue, infezioni gravi, reazioni allergiche, mancanza di nutrienti nella dieta, in chi assume determinati farmaci, ecc…).

Sintomi

Quando la pressione bassa o ipotensione non è associata a segnali o sintomi particolari (non richiede cure o trattamenti specifici), ma è solo stanchezza generalizzata e capogiri, legata al caldo, può essere alleviata, mettendo in pratica alcuni consigli, come bere molta acqua e idratare il corpo in maniera appropriata, mangiare frutta e verdura in abbondanza, evitare il digiuno, i cibi grassi e molto calorici, come i fritti, i piatti troppo piccanti, le bevande alcoliche e utilizzando alcuni rimedi naturali.

Cosa mangiare:

Per ristabilire i valori, caduti giù, a causa del caldo o del freddo, gli alimenti da preferire sono quelli ricchi:

di ferro come uova, spinaci e carni rosse;
di vitamina A: carote, pomodori, rucola, prezzemolo, ma anche fegato e olio di fegato di merluzzo) albicocche e pomodori;
di vitamina B: latticini, uova, latte, yogurt, formaggio, carne magra, cereali, frutta secca (noci, mandorle, arachidi, ecc) ;
di vitamina C: cavoletti di Bruxelles, fragole, lattuga, e naturalmente gli agrumi: limoni, arance, mandarini;
di potassio: banane, patate, albicocche, pomodoro, fichi, pesche.
bere molta acqua (almeno 2,5 litri di acqua al giorno) meglio prediligerne una ricca di sali minerali; integratori salini a base di potassio e magnesio; tisane a base di erbe in grado di aumentare la pressione; da evitare, vino e alcolici in genere.

Rimedi

Tra i Rimedi naturali, erbe e piante officinali con principi attivi ad azione tonica, stimolante e rimineralizzante, possiamo utilizzare

il ginseng, l’eleuterococco, la rhodiola rosea e il guaranà, piante adattogene in grado di agire sul sistema immunitario, endocrino e nervoso e di migliorare la capacità dell’organismo di adattamento allo stress e ai cambiamenti climatici o stagionali;

la Spirulina o l’alga spirulina che contiene aminoacidi, altamente biodisponibili, minerali (soprattutto ferro, calcio, magnesio, potassio e selenio), vitamine (complesso B, acido folico, Vitamina A,C ed E) e acidi grassi essenziali.

il Melograno ricco di vitamine A, B, C e di tannini dalle proprietà astringenti, toniche e rinfrescanti,

Consigli utili in caso di pressione bassa:

sdraiarsi, sollevare le gambe, per favorire l’afflusso di sangue verso il cuore, e bere un bicchiere d’acqua;
evitare di alzarsi bruscamente;
non sdraiarsi sotto il sole troppo a lungo, soprattutto nelle ore centrali della giornata, senza coprire la testa con un cappello o bagnarsi regolarmente;
evitare gli sforzi e l’attività fisica nelle ore più calde della giornata;
mangiare un po’ di liquirizia o di sale grosso, o bere caffè determina un aumento della pressione arteriosa;
se necessario, assumere integratori a base di Magnesio e Potassio.
in casi gravi non esitate a contattare il medico.

Leggi anche 

I rimedi naturali per la pressione alta

Magnesio, cura e rimedio per lo stress

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Valle d’Aosta sagre e feste Successivo Festa della Mamma origini e curiosità

Lascia un commento

*