I rimedi naturali per le vene varicose

Le vene varicose o varici, una patologia che, affligge tantissime persone, specie donne, dopo i quarant’anni d’età, si formano a causa di una cattiva circolazione del sangue. E’ un problema che si manifesta in modo più evidente nelle stagioni calde e può causare fastidi sia estetici, le vene appaiono ingrossate, tortuose, rigonfie di colore viola scuro oppure blu, ben visibili sulle gambe, anche attraverso la pelle che, fisici: dolore, stanchezza, irrequietezza, sensazioni di bruciore, pulsazioni, formicolio o pesantezza alle gambe. Con i rimedi naturali, però possiamo combattere questo fastidioso problema e ridurre alcuni dei disturbi che ne derivano…

I rimedi naturali per le vene varicose

I rimedi naturali per le vene varicose

Dai rimedi della nonna: I rimedi naturali per le vene varicose

Le vene varicose o varici, sono vene che, hanno perso la tonicità della propria parete e appaiono ingrossate, rigonfie e in rilievo rispetto alla superficie della pelle con disegni a volte anche molto tortuosi, dal colore blu, viola o color carne. Compaiono soprattutto nelle gambe e in particolare a livello delle vene safene, le due grandi vene che percorrono la gamba e la coscia, ma è possibile la loro presenza anche in altre parti del corpo e sugli arti superiori.

Cause

La causa della formazione di varici o vene varicose, è dovuta ad una cattiva circolazione sanguigna e le vene, hanno un ruolo fondamentale nella circolazione, sono quei vasi sanguigni addetti al ritorno del sangue al cuore, funzione che, negli arti inferiori (in cui, il sangue deve risalire in senso opposto alla gravità), avviene, grazie al pompaggio dei muscoli e alla presenza all’interno delle vene, di valvole che ne impediscono il reflusso in direzione contraria, richiudendosi se il sangue dovesse tornare indietro.

Quando, queste valvole, a causa di un difetto genetico risultino difettose o non presenti, o per altre cause si indeboliscono, il sangue non è più in grado di essere efficacemente spinto verso il cuore, può, allora accumularsi nelle vene e nei capillari, dando origine a quello che i medici chiamano insufficienza venosa, disturbo che, oltre ad essere anti-estetico, perchè forma dei grossi ristagni di sangue che, tendono a dilatare la vena e a renderla varicosa, può portare a disturbi più gravi come le ulcerazioni, le flebiti ecc.

Sono diversi i fattori che incrementano la probabilità che una persona possa sviluppare la comparsa delle vene varicose: invecchiamento, ereditarietà e familiarità, cambiamento ormonali (gravidanza, menopausa, pillola anticoncezionale o altri farmaci a base di dosaggi ormonali contenti estrogeno e progesterone); e infine stile di vita scorretto: obesità, sedentarietà, il passare troppe ore in piedi e l’esposizione prolungata al sole senza protezione.

Rimedi e consigli

Per combattere questo fastidioso problema e per ridurre alcuni dei disturbi che ne derivano come dolore, pesantezza delle gambe, crampi, formicolii, prurito, gonfiore durante la notte, ecc. la prevenzione svolge un ruolo fondamentale, e va fatta, abbinando ad uno stile di vita e un’ alimentazione sana, una regolare attività fisica (tra le più indicate acquagym, bicicletta, lunghe passeggiate) e l’utilizzo di alcuni rimedi, che possono essere chirurgici, farmacologici e naturali, sarà l’esperto o il medico di fiducia che potrà valutare al meglio le vostre condizioni di salute e consigliare

Rimedi della nonna:

Tra i rimedi della nonna più utilizzati troviamo

1) L‘ Aceto di mele: aiuta a ridurre le dimensioni delle vene varicose.
Applicare l’aceto di mele diluito sopra le vene varicose e massaggiare delicatamente la zona, per alcuni mesi, prima di andare a letto e la mattina

2) Olio di oliva: I massaggi con l’olio d’oliva possono aiutare ad aumentare la circolazione, riducendo così il dolore e l’infiammazione.

Mescolare la stessa quantità di olio d’oliva e olio alla vitamina E, scaldare leggermente. Massaggiare con l’olio caldo le vene per alcuni minuti, ripetere due volte al giorno per uno o due mesi.

Olio di cipresso

Mescolare quattro gocce di olio essenziale di cipresso in due cucchiaini di olio di oliva caldo e massaggiare le vene con questa miscela, come sopra

Pediluvio Aceto, acqua e sale per gambe e piedi rilassati e sgonfi

Immergete le gambe, facendo dei massaggi, per venti minuti in una bacinella in cui avrete versato acqua calda, sale marino e una tazza di aceto di mele.

Fitoterapia

Tra le piante più utilizzate, in creme, in concentrati, in sciroppi, in impacchi o sotto forma di compresse od opercoli, ecc troviamo:

Aloe Vera stimola la micro circolazione sanguigna, pertanto migliora la situazione delle vene varicose e dei capillari in vista
(possiamo applicare sulle gambe, per 2 o tre volte al giorno, la sostanza trasparente e gelatinosa, che si trova all’interno della pianta, dopo averla fatta raffreddare in frigo per 30 minuti, Massaggiare quindi per alcuni minuti e lasciare agire per mezz’ora, passato il tempo risciacquare)

Centella asiatica stimola la produzione di collagene;

Cipresso è utile per diminuire l’infiammazione delle vene.

Corteccia di pino: migliora la circolazione sanguigna e ripara i tessuti;

Calendula è antinfiammatoria, ripara i tessuti danneggiati, allevia il dolore e riduce il gonfiore.

Mirtillo ha proprietà vasodilatatrici e antiemorragiche e rinforza le pareti delle vene;

Vite rossa è utile per combattere la fragilità venosa

Rusco (o Pungitopo): migliora la circolazione sanguigna e combatte efficacemente le infiammazioni

Consigli

Consumare più cibi ricchi di vitamine B, C, E, rame, zinco, magnesio e selenio ed omega 3;
Indossare delle calze a compressione graduata perchè aiutano a migliorare la circolazione a livello delle gambe
Non mettere scarpe con tacchi troppo alti o troppo bassi
Sollevare le gambe è molto utile per migliorare la circolazione e per prevenire le vene varicose.

Leggi anche 

Una dieta sana e corretta

Fare fitness

Walking camminare per la salute e per stare in forma

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

*