I rimedi della nonna durante un viaggio o in vacanze

I rimedi della nonna durante un viaggio o in vacanze. State partendo per le vacanze o un viaggio? Ecco qualche piccolo rimedio della nonna utile per superare piccoli e fastidiosi disturbi, come eritemi o scottature, traumi, punture d’insetto, disturbi intestinali e altri malanni, che se sottovalutati potrebbero trasformare la vacanza in un incubo. 

I rimedi della nonna durante un viaggio o in vacanze
I rimedi della nonna durante un viaggio o in vacanze

Dai rimedi della nonna: I rimedi della nonna durante un viaggio o in vacanze

Per le vacanze estive, non ha alcuna importanza quale sia la meta scelta: mare, montagna, luoghi esotici ecc, fondamentale invece è, in questo periodo rimanere sani o avere a portata di mano il rimedio giusto per curare fastidiosi disturbi che sono sempre in agguato, come: Eritemi o scottature, traumi, punture d’insetto, disturbi intestinali e altri malanni che finirebbero per rovinarci il meritato riposo.

Eccone alcuni rimedi classici e della nonna davvero efficaci da provare e alcuni consigli:

 Per il mal di mare, d’ aria e d’auto

1) Succhiare: delle caramelle dure alla menta o un pezzo di zenzero cristallizzato;

2) oppure bere: una bevanda o un tè allo zenzero o alla maggiorana

E’ importante proteggersi dai raggi del sole quindi è meglio usare le creme solari, che devono essere specifiche per il tipo di pelle, ma soprattutto molto alte nei primi giorni di esposizione al sole, ma, se vi ritrovate con delle scottature o con un eritema solare fate delle spugnature con l’alcool, quello rosa che si usa per disinfettare oppure applicare sulla pelle arrossate delle chiara d’uovo sbattute a neve ferma e poi sciacquare

Per il mal di testa utilizzare aceto:Fare degli Impacchi freddi: far bollire l’aceto con l’acqua in parti uguali una volta freddo bagnate le tempie, la fronte, sotto la gola e dietro il collo.

Proteggete gli occhi dalla luce del sole, dall’acqua del mare e dal vento, usando dei buoni occhiali da sole ed alleviate le irritazioni, se non molto intense, con colliri decongestionanti o sciacqui con la camomilla o the

Acqua: Non dimentichiamo che d’estate, e con il caldo bisogna bere molto, almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, perchè il caldo e il sudore, portano a perdere più liquidi, che devono poi essere reintegrati, il pericolo è la disidratazione, ma attenzione anche all’acqua, che non deve essere però troppo fredda per evitare blocchi di digestione e congestioni

Capelli stressati: è buona norma applicare sui capelli un olio con protezione solare specifica per la chioma ed indossare un cappello. Ma, se la capigliatura è rovinata, provate a fare un impacco ricostituente a base di olio di oliva. Applicate l’olio su tutti i capelli tranne che sul cuoio capelluto, coprite le ciocche con della carta argentata e lasciate il tutto in posa per mezz’ora, poi  risciacquate bene

e) Zanzariere, zampironi, repellenti in pomata e spray sono generalmente efficaci per tenere lontane le zanzare, ma se si è stati pizzicati si può ricorrere a creme da spalmare sulla zona colpita non dimenticate di portarle con voi eventualmente se non si ha a disposizione proviamo a mettere del ghiaccio sulla puntura o un velo di Miele

f) Per evitare problemi di cattiva digestione o bruciore di stomaco, stipsi, o diarrea a tavola preferiamo cibi leggeri, frutta e verdura, abbasso i fritti o i cibi troppo pasticciati. Per combattere l’acidità di stomaco si può ricorrere ad una punta di bicarbonato di sodio sciolto nell’acqua o alla liquirizia. Se il problema è la stipsi è possibile ricorrere all’uso di lassativi (Senna, Boldo, Prugna). In caso invece di diarrea si consiglia Carota e succo di Limone.

g) Attenzione alla pressione il caldo contribuisce ad abbassare la pressione e chi generalmente ne soffre, portate sempre con voi un po’ di zucchero può essere utile per rialzare un piccolo sbalzo di pressione e non dimenticate di portare con voi le medicine adatte. In caso di pressione bassa mangiare un po’ di liquirizia o di sale grosso, o bere caffè determina un aumento della pressione arteriosa;

h) Strappi e distorsioni, dolori muscolari come il torcicollo possono essere alleviati con alcune pomate, creme o unguenti specifici da tenere sempre in borsa. Rimedi: Muscoli, articolazioni: Preparare un decotto di peperoncino piccante con aggiunta di foglie di salvia. Applicare caldo ma non bollente sulla parte dolente Distorsioni utilizzare Miele e cipolla: Mescolare la cipolla tritata finemente con il miele e applicare il composto sull’area colpita.Torcicollo: Avvolgete attorno al collo dolorante una sciarpa di lana Oppure  riscaldate  la parte dolorante con il phon.

Ascesso ai denti

In un pentolino scaldare 4 pezzetti di radice e 7 foglie fresche di malva, poi frantumarle, pressarle e avvolgere il composto in una garza. Quindi applicare la garza sull’ascesso, lasciandolo in posizione per 2-3 ore.

Ma non è finita, in estate, durante le vacanze ci sono diversi pericoli o spiacevoli incontri, legati alle attività che normalmente si svolgono durante questa stagione, come i bagni al mare meduse quindi punture di pesci (scorfano,  pesce ragno o tracina) oppure le passeggiate in campagna o in montagna  che ci espongono ad incontri con vipere o  insetti (api, vespe, calabroni, zecche). Niente paura, leggete i nostri suggerimenti o consigli che possono tornare utili,  per dar sollievo al dolore prima di rivolgersi al pronto soccorso.

E per finire ecco i consigli delle amiche del gruppo   Dai Rimedi della nonna  su come stappare le orecchie da cerume, acqua, catarro

Come si stappano le orecchie dall’Acqua

Silvana Letizia Inghiotti saliva

Termine Valentina tappa il naso e soffia con la bocca

Come si stappano le orecchie dal cerume

Mirka Pagano Acqua ossigenata

Agnese Pollio Se si tratta di cerume fatti aiutare con i coni di cera d’api

Monica Ferraroni Sì comprano in farmacia lo infili nell’orecchio e gli dai fuoco…non è pericoloso ci sono le spiegazioni…io lo sempre fatto a me e ai miei figli, è come un cono gelato ha un anella di alluminio che infili che cono ….poi fai appoggiare la testa di tuo figlio sul tavolo gli infili il cono
nell’orecchio ben dritto perché non deve uscire il fumo poi dai fuoco al cono sulla cima lo tieni stretto e aspetti 3 / 4 m che si consumi quando la cenere arriva alla anella lo togli e lo spegni poi con le forbici tagli il fondo e vedi quanto cerume hai tolto

Francesca Melega acqua ossigenata. L’unica cosa in grado di lavare o sciogliere il cerume indolore.solo solletico prodotto dalla schiumina

Monica Ferraroni Oppure vendono anche delle gocce sciogli cerume in farmacia….chiedi consiglio al tuo farmacista di fiducia

Luigina Avanzi Acqua ossigenata

Come si stappano le orecchie dal catarro

Diana Napoli utilizzare l’olio essenziale di eucalipto che ha proprietà decongestionanti, da aggiungere alle soluzioni acquose o saline impiegate nelle siringhe o negli applicatori a pressione

Leggi anche

Mal di gola cause e rimedi

Influenza curarsi in modo naturale 

Consigli e trucchi per un’abbronzatura senza rischi

Rimedi casalinghi per eritemi e scottature solari

I rimedi per combattere le rughe in modo naturale

Macchie scure della pelle rimedi e consigli

Curiamo le scottature e gli eritemi solari con la mollica di pane e le patate

Amido di riso o mais per la sudamina o la miliaria

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Immagine frase Ci sono persone che... Successivo Immagine frase Notte di San Lorenzo

Lascia un commento

*