Gnocchi senza patate (gnocchi napoletani)

Gnocchi senza patate (gnocchi napoletani). Oggi vi propongo la ricetta degli gnocchi senza patate, un tipo di pasta fresca,  molto buona e gustosa, facile da preparare e da condire con tutti i tipi di salse. Gli gnocchi napoletani sono un primo piatto di pasta leggero,  digeribile ed economico, gli ingredienti infatti sono semplicemente acqua e farina,   e si possono preparare in due modi: a caldo e a freddo…

Gnocchi senza patate (gnocchi napoletani)

Dai rimedi della nonna: Gnocchi senza patate (gnocchi napoletani)

Gli gnocchi fatti in casa sono un tipo di pasta fresca, speciale, sfiziosa, versatile e buona. Possono essere preparati con tantissimi ingredienti: semolino, pane, mais, farina, verdure, patate, ecc e conditi con tanti tipi di sugo. Gli gnocchi sono semplici e veloci da realizzare, sia preparati a base di patate o verdure sia semplicemente a base di farina e acqua come prevede la ricetta napoletana. Questi tipi di gnocchi sono economici, buoni, piacciono a tutti grandi e piccoli e si adattano ad ogni tipo di sugo (rosso o bianco ), ma soprattutto si possono preparare in due modi: a caldo e a freddo, ecco la ricetta:

A caldo Ingredienti:

325 g farina 00, 325 g di acqua

Preparazione:

Mettete a bollire in una pentola l’acqua con il sale, appena bolle, togliere la pentola dal fuoco e versarvi dentro la farina a pioggia poi mescolare velocemente con un cucchiaio. Rimettere sul fuoco la pentola e far cuocere ancora 4-5 minuti mescolando sempre perchè non si attacchi Una volta che l’acqua è totalmente assorbita ( l’impasto si staccherà dalle pareti) toglierlo dalla pentola e metterlo su una spianatoia. Lavorarlo incorporando se serve altra farina ( qualora risultasse ancora troppo umido) e fino a che l’impasto diventi bello liscio, poi farlo riposare un quarto d’ora.

Passato il tempo tagliare un pezzettino di impasto e stirarlo con le mani per ricavare dei piccoli cordoncini o cilindretti. Spolverate di farina il piano di lavoro e i cordoncini per evitare che si attacchino tra di loro, poi tagliare i cordoncini a tocchetti e incavarli delicatamente su una forchetta (si rigano in modo che assorbano meglio il sugo) in questo modo: tenendo l’indice e il medio uniti tra di loro effettuare una leggera pressione sul cilindretto e contemporaneamente tirarlo verso di noi.

Mettere gli gnocchi ottenuti su uno strofinaccio infarinato, e poi cucinali in acqua bollente fino a che non salgono a galla, toglierli con la schiumarola e condirli con sugo a piacere, servirli caldi. Leggi anche il post Gnocchi al sugo di castrato

A freddo: Ingredienti come sopra

Preparazione

Se invece avete deciso di lavorarli a freddo, procedete in questo modo: impastate l’acqua, la farina ed un pizzico di sale su una spianatoia, sino ad ottenere un impasto morbido. Spolverate la spianatoia di farina e prendete un pezzettino di impasto, stirarlo con le mani per ricavare dei piccoli cordoncini o cilindretti, poi tagliarli a tocchetti e incavarli delicatamente su una forchetta

Leggi anche
Gnocchi di patate

Gnocchi al sugo di castrato

Parmigiana di patate

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Gnocchi al sugo di castrato Successivo Immagine frase Alcuni figli non capiranno...

Lascia un commento

*