Fare lo yogurt in casa con la yogurtiera

Fare lo yogurt in casa con la yogurtiera elettrica è facile ed economico e vi permetterà  di avere sempre nel vostro frigo a portata di mano un vasetto di questa bontà. E’ fondamentale però, scegliere il latte giusto (tipo, provenienza, marca..) perche influirà decisamente sul sapore e sulla consistenza dello yogurt.  Se siete dei grandi consumatori di questo prodotto, se vi state chiedendo come fare lo yogurt in casa con la yogurtiera, ecco delle piccole informazioni e la ricetta che vi permetteranno di avere uno yogurt sano, genuino e compatto!

Fare lo yogurt in casa con la yogurtiera

Dai rimedi della nonna Fare lo yogurt in casa con la yogurtiera

Nel precedente post abbiamo visto come preparare lo yogurt in casa senza la yogurtiera, oggi invece utilizzeremo questo strumento elettrico, che ha un costo davvero piccolo (si parte dai 25 euro in su), per preparare uno yogurt bello denso e cremoso, ma prima di passare alla preparazione, ecco qualche piccola informazione.

La yogurtiera

La yogurtiera può essere:

– semplice a caraffa (alta e stretta e all’interno della camera riscaldata si può mettere in incubazione un contenitore da 1,5 litri e oltre)

-oppure dotata di vasetti di vetro (sei/sette), molto solidi (che permettono di poter conservare al meglio la freschezza dello yogurt) con coperchio a vite in materiale plastico, lavabili lavastoviglie.

La yogurtiera è dotata di  un timer che permette di poter impostare comodamente le tempistiche e di non doversi preoccupare di spegnerlo. Il funzionamento è semplice, la base si scalda leggermente con una resistenza elettrica e mantiene lo yogurt o i vasetti con lo yogurt a temperatura costante, 40 gradi circa, per le ore che si desidera.

Cosa serve

Per produrre il nostro yogurt la scelta del latte è importante, ricordo che, utilizzando:
– il latte intero avremo una consistenza densa;
– il parzialmente scremato un prodotto meno denso.;
– il latte fresco intero (dovrà necessariamente essere bollito prima per essere sicuri che diventi sterile e poi riportato a temperatura ambiente), e darà comunque uno yogurt cremoso;

in caso di intolleranze, possiamo utilizzare anche latte di soia o di riso (al quale però,  è consigliabile aggiungere un cucchiaino di zucchero).

Preparazione

Oggi, per preparare il nostro yogurt, utilizzeremo un latte uht che è già sterile e uno yogurt che non sia zuccherato, light o alla frutta contenente i fermenti Lactobacillus bulgaricus e lo Streptococcus termophilus.

Ingredienti:

1 litro di latte UHT (a lunga conservazione, già pastorizzato); 1 vasetto di yogurt da 125 g (che non sia zuccherato, light o alla frutta)  o in alternativa fermenti lattici liofilizzati in bustine venduti in farmacia.

-Se utilizzate i fermenti, vi ricordo che i tempi di preparazione sono un po’ più lunghi, perchè è necessario stemperare preventivamente il prodotto con un goccio di latte caldo, cercando di amalgamare il tutto alla perfezione, senza lasciare assolutamente grumi. Dopodiché si può procedere alla preparazione di cui parleremo dopo, ricordandosi di prolungare il tempo di fermentazione di altre due ore almeno, infine vi ricordo che i fermenti vanno conservati in frigorifero.

Istruzioni:

Diluite un vasetto di yogurt da 125 g con 1 litro di latte UHT e versate questa miscela direttamente nei vasetti di vetro. Riempite ogni vasetto fino ad un centimetro circa dall’orlo, tappate per bene i vasetti e disponeteli sulla yogurtiera.  Attaccate la spina, chiudete con l’apposito coperchio e lasciate i vasetti al caldo per un tempo cha va dalle 8 alle 12 ore circa, eventualmente leggete le istruzioni della vostra yogurtiera con cura per sicurezza. Vi ricordo che, il tempo di fermentazione non è standard ma varia a seconda delle condizioni ambientali, della forza dei fermenti, e del tipo di latte. Se lo yogurt si è formato (per verificarne la densità, dopo le 8 ore, basta muovere leggermente i barattoli), spegnere la yogurtiera e riporre i vasetti ancora tiepidi in frigorifero.

Attenzione

-Aspettare almeno 2 ore prima di mangiare lo yogurt

-.Conservare il nostro yogurt in frigorifero, al massimo per due settimane

-Potete arricchire il vostro yogurt con frutta, muesli, sciroppi, ecc

-Ricordate:

-di tenerne da parte un vasetto da utilizzare per la produzione di un nuovo yogurt, il vasetto di yogurt fatto in casa sarà la vostra madre o starter.

-Se la prima volta avevamo usato un vasetto intero, ora ne basterà meno di metà ( un cucchiaino per ogni vasetto) perché il nostro yogurt è più ricco di fermenti rispetto a quello acquistato.

– Se, sopra allo yogurt c’è troppo siero liquido di colore giallo, significa che è stato tenuto per troppo tempo al caldo, eliminarlo con un cucchiaino.

-Non utilizzare lo yogurt madre o starter per più di dieci volte.

Leggi anche

Alimenti e consigli in menopausa

Calorie e dieta

Lo yogurt

Consigli e trucchetti per aumentare il metabolismo

Gli alimenti ricchi di antiossidanti che rallentano l’invecchiamento

Evitiamo l’effetto Yo-Yo dopo una dieta dimagrante

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

*