Consigli, i trucchi e i rimedi per curare le piante in casa

Consigli, i trucchi e i rimedi per curare le piante in casa. In questo post troverete consigli e trucchi su come curare le nostre amate piante che, oltre a rendere più belle e accoglienti le nostre case ci regalano profumi, colori e vita. Scopriamo quindi come è facile con i nostri suggerimenti o rimedi naturali coccolarle un po’!

Consigli, trucchi e rimedi per curare le piante in casa

Consigli, trucchi e rimedi per curare le piante in casa

Dai rimedi della nonna naturali: Consigli, trucchi e rimedi per curare le piante in  casa

Le piante sono esseri viventi, più gli si da amore e attenzione e più diventano belle e sane e rendono allegro e rilassante qualunque ambiente in cui vengono poste. Hanno la capacità di adattarsi all’ambiente che le circonda, ma per vivere meglio, le piante hanno bisogno di piccole accortezze e coccole, eccovi i trucchi, consigli o i rimedi naturali per coccolarle un po’!

Pulite l’interno di un vaso

Pulite l’interno di un vaso di fiori a collo lungo, sia questo di vetro, cristallo o metallo, riempiendolo con dell’acqua alla quale avrete aggiunto un paio di cucchiai di candeggina. Lasciate agire la miscela per circa dieci minuti, quindi sciacquate più volte con acqua abbondante e il vaso tornerà come nuovo.

Concime per piante

1) Quando fate rassodare le uova, utilizzate l’acqua di cottura (una volta raffreddata) per annaffiare le vostre piante: ne trarranno giovamento, perché vi troveranno minerali e vitamine per la crescita.

2) Basta un goccio di vino, tre quarti circa, versato una volta al mese nel vaso del ficus del salotto per rinvigorire fusto e foglie.

Vecchi collant

Usate dei vecchi collant per legare i rampicanti e per mantenere dritte le piante del giardino che si incurvano. Il nylon è senza dubbio più elastico della corda, è altrettanto resistente e soprattutto non taglia i fusti e i rami.

Piante e ambiente

Se avete comprato o vi hanno regalato una pianta di appartamento, un volta messa in un punto qualsiasi della casa, e costatato che l’ambiente è quello ideale, è opportuno non spostarla più per non farle risentire del cambiamento dell’ambiente. I tre fattori essenziali per la sopravvivenza sono i seguenti: luce, temperatura e umidità.

Pulizia polvere

Per umidificare ma anche per permettere alla pianta di respirare e di ricevere la luce, basta pulire le foglie dalla polvere

Potatura

Togliere regolarmente le foglie morte e i rami secchi, fa si che le piante restino belle e sane

Fiori

Per ottenere una fioritura eccezionale di tulipani, la pross ima primavera, mescolate i bulbi a cenere di legna. Lasciateli quindi riposare tranquilli per tutta la stagione invernale e potrete contare su eccellenti risultati.

Travasare una pianta

1) Se volete travasare una pianta che ritenete troppo stretta nel suo vaso originale, non innaffiatela per qualche giorno: la terra diventerà secca e le radici usciranno dal contenitore senza spezzarsi.

2) Se le radici della pianta non ha abbastanza spazio, per farla crescere bisogna metterla in un vaso più grande; questa operazione di solito viene effettuata subito dopo l’acquisto oppure alla fine dell’inverno, appena prima della fioritura. Scegliere per la vostra pianta un vaso di terracotta con un diametro dai 2 ai 4 cm più grande del precedente, così le radici potranno crescere e respirare.

Fiori recisi

1) I fiori recisi per conservare a lungo la loro freschezza, hanno bisogno di acqua nel loro vaso con l’aggiunta di sale da cucina.

2) Per mantenere a lungo i fiori recisi, tagliate loro i gambi in senso obliquo, sotto il getto dell’acqua.

3) Oppure aggiungete all’acqua nel vaso una pastiglia di aspirina.

Innaffiare le piante

Innaffiate le piante d’appartamento con:

1) l’acqua minerale che avete avanzato, quella sgasata, che contiene comunque sali. Concimatele invece, mischiando alla terra dei gusci d’uovo, fatti essiccare per qualche minuto a temperatura media nel forno e triturati finemente con il frullatore.

2) Non buttate l’acqua in cui lessate le vostre verdure, conservatela perche ricca di sali minerali e vitamine, una volta raffreddata utilizzatela per innaffiare le piante.

3) l’acqua in cui avete lavato la carne cruda

4) acqua e cenere del camino che contiene una buona fonte di potassio

5) acqua e fondi di caffè soprattutto per le piante e fiori che amano i terreni acidi come le rose, le azalee, il rododendro, i sempreverdi e le camelie

Ricordate che prima di innaffiare le pianta possiamo:

a) aspettare che il terriccio in superficie sia secco

b) oppure inserire nel vaso uno stecchino se è sporco di terra quando lo togliamo, la pianta non ha ancora bisogno di acqua.

Fiori

Se volete raccogliere i fiori per farli essiccare, basta riunirli a mazzetti, lasciando i gambi lunghi e poi appenderli a testa in giù in un ambiente fresco, asciutto, ben areato e buio

E per finire i consigli delle amiche del gruppo I rimedi della nonna …su pianta di basilico appassita:

Diana N: Nei supermercati le piante di solito prendono poca luce e cosi gli steli si allungano. Hai 2 soluzioni Togliere le cime, affinchè possa emettere nuovi germogli laterali oppure inserire dei legnetti nel terriccio vicino alla pianta e legarla con qualcosa di morbido affinche si irrobustisce un po’. Poi gradualmente metterla al sole dentro casa vicino ad una finestra, tenendo bagnata la terra.

Stefania Case Il basilico teme il freddo, vuole luce e sempre acqua nel piattino!

Pianta con palline in gel e vasetto con la terra come curarla?

 Consigli, trucchi e rimedi per curare le piante in  casa

Consigli, trucchi e rimedi per curare le piante in  casa

 

Simona Scano lasciarla così com’è…tirare fuori il vaso x annaffiare e lasciare sempre un goccio di acqua nelle foglie…senno si secca il fiore e sulle palline in gel. L’acqua (poca) la devi lasciare li dentro

 

 

 

 

 

 

Leggi anche:

La cura delle piante malattie e parassiti

Le piante utili per curare l’apparato respiratorio

Piante mangia inquinamento rimedio naturale per la salute

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I commenti sono chiusi.