Conservare l’uovo in cucina, trucchi e consigli della nonna

Conservare l’uovo in cucina. Oggi, utilizzeremo le conoscenze e l’esperienza  delle nostre nonne, per capire se esistono delle regole, dei trucchi per conservare al meglio la freschezza dell’ uovo, un fondamentale ingrediente nella nostra cucina. Seguendo i nostri consigli imparerete a riconoscere l’uovo fresco e a conservarlo. Siete curiosi? Leggete un po’!

Conservare l'uovo in cucina, trucchi e consigli della nonna

Conservare l’uovo in cucina, trucchi e consigli della nonna

Dai rimedi della nonna: Conservare l’uovo in cucina, trucchi e consigli della nonna

L’uovo è un alimento naturale e, occupa un posto importante nella nostra cucina, non solo perchè ha proprietà altamente nutritive e perchè è gustoso e può essere utilizzato in varie ricette ma anche perchè è un prodotto assolutamente economico, ma, come conservarlo a lungo per averlo sempre fresco? Ci proveremo utilizzando i trucchi e i consigli dei nostri avi rispolverando quindi  i vecchi rimedi della nonna, che sono da sempre utili in qualunque situazione

Ricordo mia nonna, abitava in campagna, aveva gli animali tra cui le galline, almeno una decina, che producevano uova, all’epoca non esistevano le comodità della vita moderna, eppure lei riusciva a conservare le uova, belle fresche per i nipoti e a capire quando un uovo era fresco oppure no.

Certo oggi è sicuramente più facile, non abbiamo gli stessi problemi di allora, il progresso ci viene in aiuto, tutti in casa abbiamo un frigo, ma sono del parere che nella vita le conoscenze sono sempre importanti e prima o poi tutto ci torna utile, mio nonno diceva sempre:” Impara l’arte e mettila da parte”.

Dai rimedi della nonna vi propone delle piccole astuzie da utilizzare, per  scegliere l’uovo, per capire se un uovo è fresco o e vecchio, per montare facilmente gli albumi,  per tagliare le uova sode in modo semplice e tanto altro ancora.

1) Quando apriamo un uovo è facile capire se è  fresco: il tuorlo è brillante e consistente, l’albume è viscoso, ma se non abbiamo intenzione di aprirlo seguiamo questi suggerimenti:

a)  Immergiamo l’uovo, in una ciotola piena di acqua salata se va a fondo è di giornata, se non arriva al fondo è del giorno prima, se nuota è vecchio

b) Oppure provate a scuoterlo leggermente se è fresco non deve manifestare spazi vuoti.

c) Oppure osservatelo in controluce, se non presenta zone più chiare è fresco.

d) Le uova si mantengono più a lungo nella crusca o nel sale grosso .

Albumi

1) Per montare a neve ferma gli albumi, aggiungete un cucchiaio di acqua gasata  per ogni albume da montare e utilizzate una frusta a mano.

2) Oppure mettete un goccio d’acqua e un pizzico di sale.

3) Per separare le chiara dal rosso delle uova, esiste un  attrezzo in plastica, in mancanza:

a) Potete utilizzare un imbuto con la punta immersa in un bicchiere.Quando romperete l’uovo la chiara colerà nel bicchiere e il rossi rimarrà nell’imbuto.

b) Ma al bisogno potete utilizzare anche  uno scolapasta di quelli con i buchi allungati.

Rassodare

1) Quando si rassodano le uova, toglierle dal frigorifero almeno due ore prima si eviterà cuocendole di crepare il guscio gelato al calore del fuoco.

2) Se  il guscio è incrinato, aggiungere all’acqua di cottura un cucchiaio di aceto, questo eviterà che l’albume esca e si spanda nell’acqua.

3) Utilizzate l’acqua di cottura (una volta raffreddata) per annaffiare le vostre piante, è ricca di minerali e vitamine utili per la crescita.

4) Tempi di cottura per  un uovo sodo: 10-11 minuti  se messo in acqua fredda,  5-6 minuti se messo in acqua che bolle e 3-4 minuti se vogliamo un uovo alla coque.

5)  Per tagliare le uova sode a fette o a spicchi:

a) Utilizzate l’apposito strumento

b) Servitevi di un coltello molto affilato, al quale bagnerete la lama prima di compiere l’operazione.

Maionese

1) Per evitare che la maionese impazzisca

a) Frullate albume e sale insieme e poi aggiungete olio d’oliva a filo e poi aceto o limone

b) Prima di frullare aggiungete agli ingredienti un pizzico di pane grattugiato.

c) Oppure  aggiungere 1 cucchiaio di acqua calda.

Leggi anche:

Avanzi di uova sode, carne  e pesce le ricette della nonna

Conservare gli aromi in cucina con i consigli della nonna

Le astuzie in cucina della nonna

Trucchetti e piccoli segreti in cucina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

*