Come festeggiare San Valentino consigli e curiosità

Come festeggiare San Valentino consigli e curiosità. San valentino è una giornata importante per gli innamorati che hanno la possibilità di rinnovare la loro promessa d’amore o  per dichiararsi, ma come festeggiare questa giornata? Ecco qualche consiglio per trascorrere al meglio questa festa e qualche piccola curiosità…

Come festeggiare San Valentino consigli e curiosità

Come festeggiare San Valentino consigli e curiosità

Dai rimedi della nonna: Come festeggiare San Valentino consigli e curiosità

Ognuno di noi cerca di esprimere l’amore per la persona amata inventandosi un idea, che possa stupire ma soprattutto far capire alla persona che ci interessa quanto grande è il nostro amore. In questo post troverete qualche consiglio e curiosità su come festeggiare questa giornata dedicata all’amore.

Ecco qualche idea:

Prenotate un Hotel nella Vostra città magari un 5 stelle ricco di tutti i confort

Cena al ristorante: organizzate una cena in un ristorante veramente particolare o speciale, e dopo andate nel luogo in cui vi siete incontrati la prima volta o dove vi siete dati il primo bacio.

Cena a casa: per tradizione questo giorno si festeggia anche con un bella cenetta romantica in casa, con un menu prelibato a base di cibi afrodisiaci a lume di candela e … tante decorazioni romantiche:
a) si può decorare la casa o semplicemente la sala da pranzo con tante lucine rosse, come quelle che si usano a Natale;
b) o utilizzare tantissime candele con qualche incensino profumato tipo rosa, gelsomino o patchouli e tutto intorno a noi apparirà più bello, intimo e romantico.
c) oppure se preferite solo candele profumate, presentate nei candelabri o scelte nelle forme più strane e appoggiate sui mobili della sala da pranzo in modo da creare un bel gioco di luci e ombre.
Ho letto di una ragazza che ha comprato ben 300 palloncini a forma di cuore, gonfiati e lasciati liberi per la sala da pranzo indubbiamente una gran fatica ma di sicuro un idea veramente originale e romanticissima. Se vi manca il fiato di palloncini nè potete comprare un po’ di meno, scriverci sopra ” ti amo o delle belle frasi d’amore” con pennarello indelebile e poi con un filo trasparente incollarli al soffitto con scotch trasparente. Tutto questo vi sembra abbastanza romantico? Si … Ma non è finita! Mettete dei cd di musica preferiti da lui o lei a rotazione, come sottofondo, oppure preparate voi stessi un cd con la musica che preferite o con le canzoni d’amore più belle e lasciatevi cullare mentre cenate… E non dimentichiamo la tavola, la tovaglia deve essere rossa, a me piacerebbe anche azzurrina o rosa, mi piace l’idea di stenderci sopra un altro pezzo di stoffa più piccolo quadrato, metterlo di traverso proprio come fanno al ristorante con dei cuori fatti con pennarello indelebile rosso o con su scritte tante frasi d’amore. Se questo non piace, si può più semplicemente mettere sotto il piatto:
a) un bigliettino con una frase dedicata a lui o a lei e una rosa rossa appoggiata sul piatto;
b) o posizionare sulla tavola e sui mobili o negli angoli a terra delle ciotole in cristallo ( o in vetro ) con dei petali di rosa dentro o delle roselline;
c) oppure un recipiente pieno di acqua e due candele che galleggiano tra i petali dei fiori o semplicemente dei petali di rose rosse sparsi ovunque nella stanza.
Romanticissimo vero? Completiamo la tavola apparecchiandola con cura utilizzando posate di argento e bicchieri di cristallo ( o anche solo calici di vetro), e piatti bianchi di porcellana e sottopiatti dello stesso colore della tovaglia, una bottiglia di vino e degli stuzzichini. Per finire se vi piace potete farvi stampare in tipografia un bel menù di quella che sarà la Vostra cena con una bella frase d’amore alla fine oppure semplicemente un bigliettino carino come segnaposto con qualche frase

Regali e Simboli festa degli innamorati

San Valentino è il giorno in cui si rinnova l’amore tra una coppia, è un giorno speciale in cui lo scambio dei regali tra fidanzati e innamorati diventa il protagonista principale della festa. Regali che possono essere semplici, come: t-shirt personalizzate con foto, frasi, cuori ecc, oppure peluche di tutte le forme e colori con tanti cioccolatini; biglietti con le più belle frasi d’amore, di autori famosi o inventate; fiori, libri dell ‘autore preferito, gialli, libri d’amore;

ma anche più importanti: come gioielli, orologi, bracciali e altro.

Simboli:

Cuore: simbolo per eccellenza della vita, dell’amore;

Angioletti Amorini che rappresentano la purezza, la sincerità e che proteggono gli innamorati;

Fiori (leggi post ) sono sempre un regalo gradito, ma non tutti hanno lo stesso significato, ecco qualche consiglio per non sbagliare:

Tulipano: non tutti lo sanno ma il fiore che rappresenta il vero amore è il tulipano, il fiore perfetto per una dichiarazione d’amore in piena regola. La leggenda popolare racconta che il fiore sia nato dal sangue di un giovane suicidatosi per amore. Perfetto per dire che amate e amerete per sempre.
2)Tulipano rosso: dichiarazione d’amore.
3)Tulipano giallo: c’è il sole nel tuo sorriso.

Orchidea: sensualità, passione. Il fiore da regalare quando siete proprio sicuri che la vostra passione sia corrisposta. Nel linguaggio dei fiori l’orchidea significa “grazie per esserti concessa!”

Garofano bianco: fedeltà. E’ il simbolo di un amore reciproco. Donatelo per dirle che è unica.
Garofano rosso esprime un amore ardente e passionale.

Rosa rossa: Il fiore classico di San Valentino, passione, vero amore. Le Rose Rosse (simbolo della Dea Venere (dea dell’amore), secondo una leggenda Valentino le donò a due giovani che litigavano per farli riconciliare. Il rosso è inoltre il colore che da sempre simboleggia la passione, l’amore, l’eros.

I cioccolatini: un allusione alla dolcezza, alla tenerezza e all’intensità che suscita l’altra persona in chi li regala.

Curiosità

Il merito letterario di aver consacrato San Valentino come santo degli innamorati verrebbe attribuito a Geoffrey Chaucer,  l’autore dei Racconti di Canterbury,  che in onore delle nozze tra Riccardo II e Anna di Boemia, nel 1382 scrisse un poema in 700 versi: “ The parlement of Foules” in cui associa Cupido a San Valentino.

In molti paesi anglosassoni si è diffusa l’abitudine di scambiarsi “valentine”, ovvero dei bigliettini d’amore che presentano temi tipicamente legati con l’amore romantico, come cuori immagini di Cupido.

Cupido è da sempre raffigurato come un bambino dispettoso e alato, le cui frecce causano a chi ne è colpito un profondo ed immediato innamoramento;

Nell’antica Grecia era conosciuto come Eros, Dio dell’Amore, originato dal caos: giovane figlio di Ares (dio della guerra) ed Afrodite (dea della bellezza).

Presso i Romani venne invece chiamato Cupido, il figlio di Venere (dea della bellezza) e di Marte (Dio della guerra).

L’anello di fidanzamento si porta nel quarto dito della mano sinistra. Questa usanza risale ai tempi dei greci, i quali, credevano che in quel dito passasse la vena dell’amore, che porta direttamente al cuore.

Buon San Valentino!

Leggi anche 

14 febbraio San Valentino festa degli innamorati

Festa della mamma origini e curiosità 

Giornata internazionale o feste delle donne

Origini festa del papà

Festa dei nonni tra curiosità e storia

Cibi afrodisiaci naturali utili all’amore

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

*