Come conservare succo e scorze di limoni e arance

Come conservare succo e scorze di limoni e arance. In questo post, tutto o quasi tutto sugli agrumi, limone e arancia, un frutto che non produce quasi scarto,  tutto è riutilizzabile, perfino la scorza, non ci credete? Seguitemi e scopriremo come conservare la scorza ma anche il succo di limone e arancia così, come facevano le nostre nonne per utilizzarlo tutto l’anno! 

Come conservare succo e scorze di limone e arance

Dai rimedi della nonna: Come conservare succo e scorze di limoni e arance

Gli agrumi, limone e arancia sono un frutto fantastico e solare si prestano in cucina, per tutti tipi di cottura, nei primi e nei secondi, nei piatti dolci e nei piatti salati. Sono profumati, saporiti, gustosi, ma soprattutto sono ricchi di tanta vitamina C,  insomma sono  indispensabili, si utilizzano freschi ma si possono anche conservare, sia il succo che la scorza…

In questo post Dai rimedi della nonna, infatti troverete: qualche piccola curiosità sui limoni e sulle arance, (meraviglioso frutto della natura) e qualche piccolo trucco, che utilizzavano le nostre nonne e, che potrà essere utile un po’ a tutti in cucina,  per:

conservare le scorze e il succo di arancia e limone;

per preparare le scorzette di agrumi candite;

un delizioso liquore al limone con  la ricetta del limoncello.

Per conservare le bucce di agrumi: arancia, limone, ma anche di mandarini e cedri in freezer, utlizziamo queste accortezze :

1) Laviamo e asciughiamo gli agrumi accuratamente prima di sbucciarli. Tagliamo la buccia e rimuoviamo la parte bianca,  grattugiamole:

a) mettiamole in una bustina da freezer e in freezer, quando servono per un dolce sono pronte.

b) mettiamole nella carta stagnola la misura giusta da utilizzare per una  torta, e in freezer quando serve basta scartare e metterla nel dolce.

Per Essiccare le bucce di agrumi (arancia, limone, ma anche mandarini e cedri):

1) Lavate e asciugate gli agrumi accuratamente prima di sbucciarli. Tagliate la scorza a spirale ( e rimuovete la parte bianca) in modo da ottenere dei riccioli di scorza, che devono essere appese a seccare al sole, nel forno, oppure per qualche giorno in una ciotolina vicino ad una fonte di calore rigirandole di tanto in tanto. Quando sono completamente secche da spezzarsi con le dita, polverizzatele con un macinino o frullatore deve risultare una polvere finissima, che potete conservare in barattoli di vetro con tappo a capsula o ermetico, per un anno. Potete utilizzare questa polvere, in quantità minima,  per aromatizzare qualunque dolce.

Per Conservare il succo di agrumi:

Spremere gli agrumi e  mettere il succo nel contenitore del ghiaccio e in freezer finche non si e’ congelato. Questo succo, si può conservare con  l’aggiunta di un pò di zucchero se si vuole, per avere nella stagione calda delle ottime granite

Limoni

1) Per ottenere più succo dagli agrumi:

a) Prima di spremerli farli rotolare su un tavolo premendo leggermente con il palmo della mano  (in modo da rompere i filamenti interni). Basta poi tagliare il limone e strizzare il succo in una ciotolina

b) Per ottenere più succo da un limone basta immergerlo in acqua bollente prima di spremerlo.

2) Limoni gustosi e freschi:

a) Basta lasciarli a bagno nell’acqua cambiandola spesso, almeno una volta alla settimana.

b) Spremete un po’ di limoni (circa 10) e  versate il succo negli stampini per il ghiaccio.  Mettete in freezer quando serve il succo è pronto.

c) Anche se tagliato, basta immergerlo con la parte tagliata in un piattino che contiene un po’ di acqua fresca e vi durerà fresco per diversi giorni.

Scorzette di agrumi candite

Agrumi ( 2 arance, o 1 pompelmo, o 3 limoni) 300 gr di zucchero semolato.

Procedimento

Laviamo e asciughiamo gli agrumi accuratamente prima di sbucciarli.  Tagliamo la buccia, senza però asportare pellicine o polpa. Tagliate la scorza a strisce larghe mezzo centimetro circa. Scaldate un pentolino di acqua e, quando bolle, tuffatevi le scorze. Lasciatele bollire per mezzo minuto, scolate e ripetete questa operazione altre due volte. Mettete lo zucchero in un pentolino e unite 1,5 dl di acqua. Portate a ebollizione e tuffate le scorzette in questo sciroppo.

Abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere, con il coperchio, per 40 minuti circa. Durante la cottura, controllate che lo sciroppo non sia del tutto evaporato e che non inizi a bruciare. Alla fine togliete le scorzette con una forchetta e deponetele su una griglia. Lasciatele asciugare per almeno 24 ore, in un luogo asciutto, oppure potete mettere la griglia con le scorzette nel forno appena caldo, alla temperatura più bassa possibile, per 5 o 6 ore. Quando sono pronte:

a) Tuffate le scorzette in una ciotola di zucchero semolato e mescolate bene, poi prelevatele e scuotetele per eliminare lo zucchero in eccesso. Se sono perfettamente asciutte, le potete conservare per diverse settimane, ben chiuse in un vasetto a chiusura ermetica.

b) Oppure provate a coprirle solo con cioccolato fondente.

Limoncello.

a)  4/5  limoni di media grandezza non trattati, mezzo litro di alcol a 90°,   400 gr di zucchero,  mezzo litro di acqua

Procedimento

Lavate accuratamente i limoni e tagliatene la scorza sottilissima stando attenti a non tagliare la parte bianca. Mettete le scorze di limone in un barattolo di vetro a chiusura ermetica versateci sopra tutto il litro di alcool, chiudete con il tappo o con della pellicola trasparente e lasciate in infusione per  8 giorni. Trascorsi 8 giorni, preparate lo sciroppo di acqua e zucchero.  In una pentola versate zucchero e acqua contemporaneamente, quindi scaldate a fuoco dolce fino a che lo zucchero non si sarà tutto disciolto. Spegnete e fate raffreddare a temperatura ambiente.

Unite lo sciroppo all’alcool in infusione mescolando bene, fate raffreddare. Con un imbuto,  rivestito da una garza o da carta filtro, se necessario, riempite le bottiglie, chiudetele e Unite lo sciroppo all’alcool in infusione mescolando bene, fate raffreddare. Con un imbuto,  rivestito da una garza o da carta filtro, se necessario, riempite le bottiglie, chiudetele. Il limoncello è quindi pronto per essere consumato, basta metterlo in freezer.

b) Se utilizziamo la scorza di arancia, mandarino e limoni, nelle stesse quantità del limoncello si ottiene un meraviglioso liquore di agrumi, dolce e profumato, chiamato appunto “Liquore di agrumi”

Non tutti sanno che:

1) Il limone più è giallo e più contiene vitamina C. I limoni rotondi sono più succosi di quelli oblunghi.

a) La buccia di limone è utile per sbiancare i denti e ridurre il tartaro.

2) Odori di Bruciato in cucina:

a) Per eliminare l’odore di bruciato, bollire qualche spicchio di limone in un po’ d’acqua.

b) Non buttate via le scorze degli agrumi: riunitele su una griglia e lasciatele sul fuoco a fiamma bassissima. Profumeranno la cucina e toglieranno tutti i cattivi odori.

Insalata

Mettete il cespo d’insalata un po’ avvizzito, a bagno per una mezz’ora in acqua tiepida con il succo di un limone.

Leggi anche:

Come conservare la frutta in estate

Trucchetti e piccoli segreti in cucina

Le astuzie della nonna in cucina

Liquore cremoso al cioccolato

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Consigli e trucchi sui cani pulizia ed educazione Successivo Rimedi naturali per curare i disturbi o i malesseri passeggeri